Linguaggio dei fiori, il Narciso

di gianni puglisi

Tra le fioriture primaverili non possiamo non menzionare il Narciso, un bellissimo fiore che già da questo periodo allieta i nostri giardini. Il Narciso, il cui nome scientifico è Narcissus, è una pianta bulbosa originaria dell’Europa appartenente alla famiglia delle Amaryllidaceae, che viene coltivata soprattutto per i suoi fiori molto ornamentali di colore bianco o giallo.

Nel linguaggio dei fiori il Narciso significa “autostima”, “vanità” e “incapacità di amare”; questo significato è da far risalire alla storia di Narciso, il bellissimo e giovane pastore di cui ci narra il poeta romano Ovidio nel terzo libro della Metamorfosi.

Come sicuramente saprete, Narciso è un ragazzo molto bello ma anche molto vanitoso, tanto da essere completamente abbagliato dalla sua bellezza e incapace di comprendere i sentimenti e la vita. Un giorno, mentre Narciso stava ammirando la sua immagine nelle acqua di uno stagno, Cupido, per prendersi in gioco del giovane, gli truccò la faccia.

Narciso, tentando di recuperare il suo viso, cadde nello stagno e morì. Sulle sponde dello stagno nacquero dei Narcisi che piegavano la testa sull’acqua alla ricerca della propria immagine.

Secondo questa leggenda, quindi, il Narciso si chiamerebbe così in quanto spuntato sulle rive dello stagno nel quale morì il giovane e per il portamento piegato dei fiori; a prescindere dalla leggenda, pare che il nome di questo fiore derivi dalla parola greca “narkào” che significa “stordisco”, in riferimento all’odore inebriante di alcune specie. Altre teorie, invece, sostengono che il Narciso derivi dalla parola persiana che indica questa pianta e che si pronuncia “Nargis”.

Sempre nell’antica Grecia, a causa della presenza di una sostanza velenosa contenuta in questo fiore, ossia la narcissina, fu dedicato dalla mitologia a Demetra e ad Ecate. Il significato negativo che viene associato al Narciso fa sì che questo fiore sia poco usato per realizzare dei bouquet e per essere regalato, nonostante i suoi fiori siano veramente molto belli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.