Il mondo segreto delle piante, il libro per conoscere meglio l’universo vegetale

di gianni puglisi

Le piante e i fiori non sono immobili, non sono cose con cui addobbare l’interno o l’esterno della casa. Vivono, sorridono, hanno un loro linguaggio. Ecco perché leggere “Il mondo segreto delle piante” è un viaggio meraviglioso in quell’universo verde che in realtà conosciamo davvero pochissimo, così complesso e affascinate.


In questo testo passerai in rassegna protagonisti molto diversi tra loro: dalle sequoie giganti (che superano anche i 120 metri) alla minuscola lenticchia d’acqua, dalle alghe primordiali alle orchidee, dai “sassi viventi” alle piante carnivore. Tutte quelle domande che ci poniamo dalla nascita (come nascono le piante? Si sanno difendere? Sono intelligenti? Si spostano?) troveranno per maglia una risposta.

Ti renderai conto che le piante hanno le zampe, non sono mai ferme e sono molto forti. Tra di loro parlano, ovviamente con un linguaggio speciale, hanno anche i muscoli e amano socializzare (anche se hanno gusti raffinati). È un libro davvero inedito, non solo perché è appena arrivato in libreria ma perché dà un affresco nuovo di quello che è il mondo vegetale. Inoltre, ha delle illustrazioni davvero belle. Può essere quindi un testo per adulti e per bambini, perché si può trasformare quasi in un racconto illustrato, una sorta di fumetto didattico.

La frase che racchiude il senso de Il mondo segreto delle piante si trova nella quarta di copertina:

Se credete che una pianta sia soltanto un ornamento verde, immobile e silenzioso… questo è il libro che fa per voi… ma è una lettura perfetta anche se siete convinti del contrario

Il mondo segreto delle piante
a cura di Jeanne Failevic e Véronique Pellissier
Editoriale Scienza 2014

Photo Credits | amenic181 / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.