Oleandro, coltivazione in vaso

Spread the love

olenadro coltivazione vasoL’oleandro sarà anche una pianta velenosa, ma è senza dubbio una delle fioriture estive più interessanti presenti nell’area mediterranea. Molti pensano che data la maestosità che la pianta è in grado di raggiungere quando è presente in piena terra la sua coltivazione in vaso sia difficoltosa. Non è assolutamente così.

Un solo fattore è da tenere a mente per non rimanere delusi. La pianta, come abbiamo potuto verificare recentemente grazie ad uno studio, riconosce lo spazio che ha in un vaso per ampliare le proprie radici. La sua crescita sarà quindi strettamente legata alle dimensioni del contenitore nel quale le si richiede di svilupparsi.  Pe ciò che riguarda l’oleandro, ad ogni modo, i coltivatori sono convinti che più che la grandezza influisca la profondità del vaso.

Per ottenere quindi una pianta di oleandro rigogliosa e maestosa, procuratevi un vaso molto grande in ogni sua dimensione: sarà un investimento ripagato al 100% dai risultati. Luglio è un buon periodo per iniziare a coltivare quest’arbusto: è, infatti, in questo mese che spesso la pianta viene moltiplicata per talea.  Per ciò che riguarda la composizione del terreno, del normale terriccio universale, unito ad un mix di torba e sabbia, sarà funzionale per il suo sviluppo.

Le innaffiature, specialmente in estate con il palesarsi della siccità devono essere abbondanti, in modo tale da rendere la pianta autosufficiente in quanto a sostentamento. Da ottobre ad aprile ci si può limitare semplicemente a lasciare il terreno appena umido. L’oleando crescerà più facilmente in vaso se ogni due settimane avrete la costanza di somministrargli del fertilizzante liquido, specialmente se la piantina è molto piccola. E’ consigliabile prenderle in un vivaio molto giovani le piantine di oleandro per farle crescere in vaso. In modo da dare loro capacità di sviluppo serena ed alla persona di imparare a gestire le necessità della pianta in modo adeguato. Se tutto andrà bene, nel giro di qualche mese la pianta conquisterà un aspetto maestoso e appagante.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento