Sostituire le piante in giardino, abbiamo ancora qualche giorno

di Marion

Anche se il tempo in questi giorni ha continuato a farci brutti scherzi, il mese di maggio è proprio giunto al termine e l’estate è ormai alle porte. Se non lo avete già fatto siete ancora in tempo per sostituire le piante primaverili con specie fiorite più adatte alle temperature estive in modo da continuare a godere del meraviglioso spettacolo della fioritura anche durante i mesi più caldi.

Molte delle specie che hanno rallegrato i nostri giardini, balconi e terrazzi nei mesi appena trascorsi come le viole, le primule e i non ti scordar di me, stanno per smettere di fiorire e non resisteranno al caldo estivo. Al loro posto possiamo trapiantare gerani, zinnie, tageti e lobelie ma anche petunie e surfinie, tutte indicate per la coltivazione in posizioni soleggiate. Se invece volete rallegrare angoli del giardino in ombra o in penombra la vostra scelta potrebbe ricadere sui nasturzi o sulle deliziose Impatiens (che io adoro).

Le petunie e le surfinie in particolare, sono molto adatte per la coltivazione su davanzali esposti in pieno sole. Questo vale soprattutto per le surfinie che non sono altro che un ibrido di petunia dal portamento ricandente. E’ essenziale però che vengano annaffiate spesso senza mai lasciare che il terriccio si asciughi. Può essere anche opportuno intervenire una volta a settimana con del concime per piante fiorite; in questo modo avremo una fioritura abbondante che potrebbe prolungarsi fino all’inizio dell’autunno.

Se invece volete portarvi avanti con il lavoro, maggio è il momento adatto per procedere alla semina di primule e violacciocche che fioriranno la prossima primavera: approfittate delle temperature ancora tutto sommato miti di questi giorni e seminatele in vasetti che avrete riempito con del terriccio universale. I vasetti con i semi dovranno quindi essere posti in posizione luminosa ma non al sole diretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.