Le piante che tengono lontane le mosche

di Valentina

Spread the love

Le alte temperature portano estremi disagi e non solo sui campi. Spesso si fanno foriere dell’attacco di insetti fastidiosi sia per le nostre colture e piante, sia per noi. Pensiamo alle mosche ed al fastidio che arrecano con il crescere dell’umidità. Ciò a cui non pensiamo mai è che possiamo combatterle facendoci aiutare proprio dalle piante del nostro giardino e del nostro orto.
Al pari di ciò che accade con le zanzare, infatti, vi sono delle piante che fungono da  repellenti naturali per le mosche, grazie ai loro oli essenziali ed alla semplice presenza.  La prima tra tutte, la pianta per eccellenza è il basilico. Questa erba aromatica da noi tanto apprezzata in cucina è spettacolare nel tenere lontani gli insetti. Se si vuole evitare che le mosche entrino in casa, basta tenere una pianta di basilico sul davanzale della finestra. Non solo in questo modo potrete contare su protezione duratura contro questi animaletti, ma avrete a portata di mano un valido componente da utilizzare in cucina.

La facilità di coltivazione del basilico nel mese di giugno e per tutto l’arco estivo vi darà una soddisfazione indicibile sotto ogni punto di vista.  Anche la pianta di limone, unita ai chiodi di garofano può raggiungere lo stesso risultato. Sono soprattutto questi ultimi a risultare fastidiosi per le mosche che non sopportano il loro odore.

Anche le composizioni di fiori secchi possono essere in grado di combattere l’avvento degli insetti. Forse non lo sapevate ma il semplice pout-pourri, specialmente se composto di fiori di lavanda ed pepe nero con l’aggiunta di olio essenziale di eucalipto è una delle armi naturali migliori per contrastare le mosche. L’aggiunta di essenza di citronella sarà in grado di tenere lontane anche le zanzare. La pianta di pepe nero sarà perfettamente funzionante e funzionale anche se posta in vaso sui davanzali e nel giardino.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.