Piante in terrazzo, quali scegliere

di Valentina

Scegliere le piante da mettere in terrazzo non è sempre un compito facile: molto dipende da ciò che si vuole inserire al suo interno, quale stile seguire e la propria collocazione geografica. Vi sono però delle scelte considerabili universali che vogliamo condividere con voi.

La prima cosa da fare è calcolare bene gli spazi che si hanno a disposizione per comprendere quanto ci si può spingere nella scelta in quanto a numero di esemplari. Se si ha la possibilità di inserire dei tutori nei vasi o si hanno delle grate divisorie alle quali appoggiarsi è consigliato non far mai mancare al vostro spazio una pianta rampicante come la bouganville.

Ovviamente è necessario regolarsi in base alle possibilità economiche che si hanno, ma tenendo conto della logistica si può avere una scelta abbastanza ampia se si è intenzionati a prendersi cura in modo adeguato delle piante. Gli evergreen ai quali non si dovrebbe mai rinunciare sono le camelie, i gelsomini e le ortensie. Queste fioriture hanno la capacità di colorare il nostro terrazzo e di essere facilmente gestibili con un po’ di attenzione. Lo ripetiamo: bisogna tenere conto dello spazio a disposizione e di ciò che ci si può permettere.  Ma se ne avete la possibilità puntate anche ad esemplari di pervinca minore e di plumbago: sono piante che sopportano bene le basse temperature e che mantengono generalmente le foglie: difficilmente il terrazzo apparirà spoglio. Completare il tutto con della Sarcocca Hookeriana darà la possibilità, anche nei mesi più freddi, di avere una fioritura profumata.

Photo Credits | Trong Nguyen / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.