Potare in gennaio, il melo

di Valentina

Ogni albero o pianta ha un periodo nel quale la potatura è maggiormente consigliata. Per ciò che riguarda un albero da frutta come il melo, potare in gennaio è una tradizione che non mette in pericolo l’esemplare sebbene vi sia il bisogno di agire ben preparati e con la giusta attrezzatura. Vediamo di scoprirne qualcosa di più.

Quella di gennaio/ febbraio è la potatura principale del melo. Essa si effettua in questo periodo cercando di farla coincidere con la fine del grande freddo. Va da sé che è particolarmente consigliata in gennaio per quei luoghi le cui temperature sono più miti. Andando sul tecnico, la prima cosa che dovete ricordare è quella di potare prima i rami laterali del melo. Gli alberi da frutto, per svilupparsi adeguatamente devono ricevere luce in egual modo in ogni loro parte: per raggiungere tale risultato bisogna quindi eliminare i dati che crescono verso l’interno e poi quelli che si incrociano tra loro.

Quando il melo è molto giovane si potrebbe avere bisogno di un sostegno. La potatura non deve essere fatta con leggerezza. Bisogna tenere da conto del posizionamento delle gemme e lasciar modo di svilupparsi a quei rami che diventeranno poi quelli principali dopo il taglio di quelli superflui. Se avete potato lo scorso anno, sicuramente i rami principali si saranno ben sviluppati ed avranno ramificato: le nuove parti dovranno essere tagliati di metà della loro lunghezza.Come quelli che saranno nati dopo la potatura estiva, la quale spesso si rende necessaria, portando le potature del melo a due annuali.

I succhioni devono essere in ogni caso eliminati. Pur presentando gemme essi non fioriranno e non fruttificheranno: lasciarli sarebbe uno spreco di inutili risorse e nutrimento per la pianta. Una raccomandazione importante: utilizzate sempre strumenti puliti ed affilati e se possibile chiamate del personale specializzato. Per quanto delle indicazioni possano essere utili, non bisogna dimenticare che la potatura non è un lavoro adatto a tutti. Specialmente se coinvolge gli alberi da frutto.

Photo Credits | IVL / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.