Preparare la semina per la primavera

Spread the love

La metà di gennaio può sembrare troppo presto per pensare alla semina, ma la primavera non è lontana e dobbiamo prepararci ora. Una buona preparazione ti aiuterà a coltivare con successo le piantine e a prevenire i problemi. Per prima cosa, abbiamo bisogno di un posto dove far germogliare i semi. Alcuni dovranno accontentarsi di davanzali o di una veranda. Qui è relativamente facile mantenere il calore per la germinazione, ma i livelli di luce sono bassi in questo periodo, quindi le piantine possono allungarsi e distendersi. Fortunatamente, le luci per la coltivazione indoor o le strisce di luci a LED sono ora facili da acquistare e fissare sopra le piante.

In una serra il problema è fornire calore. Se c’è elettricità puoi riscaldare una piccola area per la coltivazione dei semi con un propagatore riscaldato, un tappetino termico o sezionare un’area da riscaldare. Le piantine crescono bene solo se l’equilibrio tra calore e luce è giusto. La maggior parte dei semi germinerà a una temperatura intorno ai 18°C o leggermente superiore.

Pochi semi hanno bisogno di una temperatura superiore a 27°C e un calore eccessivo può causare piantine sparse o addirittura impedire ad alcune di crescere. Le piantine sono soggette a malattie, quindi usa sempre compost fresco da sacchetti chiusi e assicurati che tutti i vassoi e i vasi siano nuovi o siano stati lavati. Prepara un po’ di perlite o vermiculite da aggiungere al compost per migliorare il drenaggio e alcune etichette in modo da poter tenere traccia di quali sono le piantine.

Lo sappiamo che la primavera sembra lontana ma programmare già da ora la semina risulterà fondamentale per quando arriverà quel periodo. Per ottenere risultati buoni seguite questi semplici consigli appena dati come la temperatura ed il posizionamento, ma anche la preparazione di perlite e vermiculite è importante. Se vivete in una zona dove piove spesso o fa molto freddo si consiglia di cominciare con una coltivazione indoor possibilmente oppure con una serra, ma occhio come sempre alla temperatura ed alla luce. La coltivazione richiede lungimiranza, lo sappiamo, quindi prepariamoci alla primavera anche se siamo ancora in pieno inverno, tanto è un attimo che arriva e ci ritroveremo alle porte di una nuova estate. Siete dunque pronti ad accogliere la primavera con le sue miti temperature ed il clima migliore per dedicarsi alle piante che inizieranno il risveglio che arriverà fino all’autunno prima di cominciare un nuovo ciclo.

Lascia un commento