Progettare il giardino, le conifere nane

di Marion

Se state progettando un giardino o siete alla ricerca di un modo per abbellire la vostra terrazza con piante e fiori, non potete assolutamente tralasciare l’aggiunta delle conifere nane; insieme al prato e alle tappezzanti infatti le conifere sono tra gli elementi più eleganti, versatili e funzionali di un giardino che si rispetti. Vediamo di conoscerle un po’ meglio e di capire come possiamo utilizzarle.

Le conifere nane sono piante di modeste dimensioni che si prestano a valorizzare angoli non troppo grandi del giardino; possono però essere coltivate anche in vaso e svolgere la medesima funzione in terrazza e in balcone. Quasi tutte sono rustiche e non hanno grandi necessità in fatto di terreno e cure colturali, adattandosi, a seconda della specie, alle condizioni climatiche più disparate; al gruppo delle conifere nane sempreverdi appartengono infatti sia specie adatte ai climi montani e temperati, che specie che tollerano il clima mediterraneo; nella scelta delle conifere occorrerà quindi tener conto della zona climatica in cui si trova lo spazio verde che  le ospiterà.

Anche le conifere nane, analogamente a quanto già visto a proposito delle tappezzanti, possono essere impiegate per valorizzare zone impervie e difficilmente raggiungibili del giardino o ricoprire quelle in cui il prato stenta a crescere, oppure ancora per delimitarne lo spazio o suddividere il giardino, o la terrazza, in aree distinte.

Fanno parte del gruppo piante di forme (colonnare, cilindrica, strisciante) e colori diversi, alcune delle quali dotate di bacche. Fra le più belle troviamo i cipressi americani, il cedro e il ginepro.

Cipressi americani

I cipressi americani prediligono climi miti e si prestano alla coltivazione in giardino e in terrazza

Cedri

I cedri raggiungono altezze non superiori ai due metri; prediligono esposizioni soleggiate o in penombra e si prestano sia alla coltivazione in vaso che in piena terra.

Ginepri

I ginepri sono piante dal portamento strisciante tanto da poter essere utilizzate come tappezzanti nelle zone difficili o nelle scarpate.

Al gruppo delle conifere appartengono anche tuie, pini, abeti e tassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.