Alberi monumentali: la Quercia delle streghe

di Daniela

Proprio qualche giorno fa vi abbiamo parlato degli Alberi Monumentali, degli alberi di grande interessa natualistico e storico, protetti dal Corpo Forestale dello Stato. Tra i vari Alberi Monumentali presenti in Italia, oggi vi parleremo della Quercia delle streghe, o Farnia delle streghe, un albero monumentale che si trova nel parco di Villa Carrara vicino a Capannori, in provincia di Lucca.

La Quercia delle Streghe, è un esemplare di quercia appartenente alla specie Quercus robus, e vanta un’età di circa 600 anni, oltre ad imponenti dimensioni: altezza 24 metri, circonferenza del diametro di 4,5 metri e chioma di oltre 40 metri di diametro.

Come si può evincere dal nome, ci sono diverse leggende attorno alla Quercia delle Streghe; la più diffusa è quela che narra che questo albero fosse il punto di ritrovo delle streghe, sotto al quale facevano i loro riti e sul quale danzavano; proprio per questo si dice che i rami di questa quercia sono così sviluppati in senso orizzantale, ovvero perchè le streghe erano solite sostare sulla chioma.

Secondo la seconda leggenda, invece,  questa quercia sarebbe proprio quella sotto alla quale Pinocchio aveva sepolto i denari prima di incamminarsi per il Paese dei Balocchi. Leggende a parte la Quercia delle streghe vanta comunque molti sostenitori, basti pensare che su Facebook esiste un gruppo a lei dedicato che conta circa 1200 iscritti.

Ad oggi la Querc ia delle streghe è sostanzialment ein buone condizioni, nonostante diverse vicessitudini; all’inizio del secolo scorso furono rotti alcunui rami, poi durante la seconda guerra mondiale, i nazisti pensarono di abbatterla per utilizzarla come legna da ardere, ma poi la cosa non andò in porto.

Negli anni Sessanta la querce fu colpita da un fulmino e successivamente fu invasa dagli insetti; infine, negli ultimi anni ha subito dei danni alle radici per colpa dei turisti che calpestano il terreno intorno all’albero.

zp8497586rq