La rosa Pope John Paul II, dedicata a Karol Wojtyla

di Valentina

Spread the love

Oggi voglio parlarvi di una rosa davvero straordinaria nel suo aspetto. Un esemplare di recente ibridazione che non solo ha un forte potere evocativo, ma è caratterizzata da un candore e da una composizione davvero straordinaria. Parlo della rosa “Pope John Paul II” dedicata a Karol Wojtyla. In Italia è difficile imbattersi in lei ed i creatori hanno fatto segnare il tutto esaurito.

Al punto che le vendite, sul sito di riferimento di Jackson and Perkins, sono state bloccate ed è partito un pre-ordine che vedrà consegnare le piante da mettere a dimora in un periodo compreso (a seconda della tipologia) tra il settembre –ottobre 2012 ed il febbraio 2013. La rosa dedicata a Giovanni Paolo II è stata presentata per la prima volta nel circuito internazionale del settore nel 2010. Fu in quell’anno che vinse la medaglia d’oro nel Concorso nazionale australiano delle rose.

Ed anche un occhio inesperto è in grado di comprendere come questo sia possibile. Già partendo dall’aspetto. Parliamo infatti di una rosa caratterizzata da una corolla di quasi 40 petali, bianchi come il latte e dal gradevole profumo di limone. L’ibridatore americano che si è occupato della sua creazione, ha fatto un ottimo lavoro anche per ciò che concerne la resistenza di questo cespuglio di rose.

Ha reso infatti la rosa dedicata al beato molto resistente all’attacco dei parassiti e per la sua capacità di adattamento, la stessa è adatta ad essere coltivata in giardino senza bisogno di particolari cure o conoscenze. Non solo: può raggiungere anche il metro e mezzo di altezza. Anche da fiore reciso questa rosa dimostra tutta la sua forza: è stata infatti “programmata” per durare a lungo se immersa nell’acqua grazie ad un possente stelo. Una resistenza che ricorda da vicino quella del papa polacco.

In questo momento questa rosa fa bella mostra di se anche in Vaticano, dove sono presenti dieci piante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.