Rose, le cure autunnali

di Valentina

Le cure autunnali delle rose sono molto importanti: metterle in atto, già con l’arrivo di settembre, dà modo a chiunque ama coltivare questo fiore di ottenere ottimi risultati nella sua manutenzione, resistenza e successiva fioritura.

 

Una delle prime cose da fare è eliminare i succhioni alla base della pianta sotto al punto di innesto: essi sottraggono elementi nutritivi alla pianta “principale”. Eliminate quindi i fiori appassiti, avendo cura di recidere le infiorescenze secche togliendo almeno alcuni centimetri di gambo insieme a loro. Smuovendo un po’ il terriccio alla base potete eliminare le erbe infestanti ed aggiungere del concime. In questo caso utilizzate quello a granuli specifico per i rosai, si adatterà meglio ad ogni vostra esigenza.

Altra azione importante da condurre è quella di preparare le buche che a settembre andranno, con l’inizio dell’autunno, ad ospitare nuovi esemplari. Dovrete scavare delle buche 60×60 o comunque abbastanza grandi da ospitare le radici delle nuove rose che vorrete acquistare. La raccomandazione che vi facciamo è quella di stendere del concime organico come stallatico o letame maturo e poi coprire con del terriccio per non far venire le radici a contatto con lo stesso. E’ bene iniziare subito: deve passare un mese prima dell’impianto del roseto.

Nel corso delle irrigazioni dovete fare attenzione a non bagnare le foglie. Tra le cure autunnali non può mancare la potatura delle rose. Essa non è solamente un atto estetico. E’ la salute delle piante ad entrare in gioco, incentivando contemporaneamente la fioritura. In autunno è anche possibile moltiplicare le rose per talea, facendole crescere poi in vaso. E ultimo, ma non per importanza, tra le cure autunnali dovete inserire anche la lotta contro i parassiti che grazie al clima ed alla minore quantità di luce possono aprire la strada a ticchiolatura, ruggine e oidio. Utilizzate dei prodotti specifici per la prevenzione a base di rame e iodio.

Photo Credit | Delbard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.