Rose, le cure di settembre

di Marion

Il mese di settembre segna l’inizio di un momento molto particolare per il nostro giardino; infatti, con l’approssimarsi dell’autunno, possiamo sia goderci lo spettacolo delle piante che toccano il massimo del proprio splendore in questo periodo, sia preparare vasi e aiuole alla fioritura primaverile. Allo stesso tempo, settembre è un momento importantissimo per la cura delle rose che possono andare incontro ad una nuova fioritura e regalarci ancora qualche emozione fino all’arrivo dei primi freddi invernali.

Vediamo quindi cosa occorre fare per ottenere il migliore risultato possibile:

Lavorare il terreno

Il terreno alla base della pianta va smosso avvalendosi di uno strumento adatto alle dimensioni e alla robustezza delle radici; per intenderci, non usate la zappa per lavorare il terreno se le piante sono giovani se non volete correre il rischio di frantumarne le radici rovinandole irreparabilmente. Questo intervento agevolerà la ripresa vegetativa della pianta permettendo all’acqua e all’ossigeno di circolare più facilmente.

Concimare

Dopo la pausa estiva è adesso opportuno ricominciare con le concimazioni: i fertilizzanti impiegati devono essere ricchi in azoto e potassio; il primo favorirà lo sviluppo delle parti verdi della pianta, il secondo sarà un vero toccasana per la fioritura.

Irrigare

Le rose vanno irrigate regolarmente ma senza eccessi. Durante l’innaffiatura inoltre bisogna fare molta attenzione a non bagnare le foglie.

Potare

Più che di una vera e propria potatura le rose hanno bisogno di una sorta di “pulizia generale”: eliminate i fiori appassiti, i rami secchi, le foglie ingiallite. Negli esemplari più robusti sarà anche necessario procedere alla eliminazione dei polloni, getti lungi e robusti che originano dal colletto e dalle radici che non producono fiori.

Proteggere dalle malattie

L’aumento dell’umidità ambientale e la contestuale diminuzione delle ore di luce favoriscono, durante l’autunno, lo sviluppo di malattie fungine quali oidio, ticchiolatura e ruggine. Preveniamole intervenendo una/due volte al mese con prodotti a base di rame e zolfo.

Preparare le talee

Dal mese di settembre e per tutto il mese di ottobre le rose possono essere moltiplicate per talee di ramo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.