Significato dei fiori: il biancospino

di Valentina

Per il nostro consueto appuntamento del lunedì con il mondo del linguaggio dei fiori, oggi esploreremo il significato e le leggende relative ad uno dei più caratteristici  fiori che la nostra flora è in grado di offrirci. Una fioritura molto particolare, dai connotati religiosi e pagani davvero molto interessanti. Soprattutto perché espressione di buoni sentimenti e sensazioni positive: parliamo del biancospino.

Scientificamente conosciuto sotto il nome di crataegus oxyacantha, il biancospino è un arbusto della famiglia delle Rosacee, il cui nome deriva direttamente da greco e nello specifico dal greco “Kratos”, che significa forza, “oxus” che significa acuminato, spinoso, e “anthos”, sostantivo della lingua greca che significa “fiore”.

Si tratta di una fioritura primaverile, caratterizzata da fiori molto piccolo tra il bianco ed il rosa, il cui profumo molto delicato stuzzica favorevolmente l’olfatto. I suoi frutti si raccolgono invece nel periodo autunnale, intorno a settembre-ottobre. Si tratta di una pianta molto usata in fitoterapia per le sue proprietà diuretiche e sedative e per la capacità che possiede di abbassare la pressione arteriosa.

Nell’antica Roma si pensava fosse in grado di allontanare gli spiriti maligni: motivazione per la quale veniva utilizzata spesso durante la celebrazione dei matrimoni e come protezione per i bambini piccoli. Soprattutto per tenere buone le dee Flora e Maia: in particolare per quest’ultima, che imponeva la castità nel suo mese, maggio.  Regalare un mazzo con dei fiori di biancospino ha il significato di “dolce speranza”.

Il biancospino è un fiore che possiede suoi connotati anche per ciò che riguarda la tradizione cristiana. E’ infatti collegato a Gesù Cristo e a Giuseppe d’Arimatea. Di lui si racconta che dopo aver raccolto il sangue di Cristo e sepolto il suo corpo, partì per la Britannia. Il biancospino nacque quando Giuseppe piantò il suo bastone sul terreno. Lì accanto costruì, secondo la leggenda la prima chiesa inglese. Ogni Vigilia di Natale, vuole la storia, l’arbusto fioriva, rappresentando con i suoi colori la crocifissione del Cristo.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.