Salvia, attenzione alle macchie sulle foglie

di Giulia Tarroni Commenta

Se avete notato che la vostra pianta di salvia ha le foglie che non sono proprio bellissime, a causa di macchie che si formano sulla loro superficie, intervenite tempestivamente. Ecco alcuni consigli utili a riguardo.

Salvia

Macchie nere sulle foglie

Le macchie nere sulle foglie sono causate da un fungo, la peronospora, pericoloso. Le macchie compaiono sulla parte superiore delle foglie e corrispondono a una muffa bianca farinosa. Le foglie colpite si accortocciano, rinsecchiscono e cadono. Dovete intervenire subito, anche in maniera preventiva se la pianta è giovane: utilizzate del macerato di ortica per prevenire, oppure dei prodotti a base di rame se l’infezione è già in atto.fate un paio di trattamenti ogni dieci giorni per una buona copertura.

Le foglie ingialliscono

In questo caso possiamo dire che la colpa è dei marciumi radicali, che possono essere provocati da funghi come il Pythium splendens, e la Rizocthonia violacea, che copre la foglia con una patina vellutata color rosso, estendendosi fino alle radici. Se avete notato questo fungo, fate il rinvaso della pianta, ed evitate i ristagni di acqua. Si tratta di un accorgimento davvero importante, che vi potrà evitare tale problematica per il futuro.

Sulle foglie compaiono ragnatele bianche

Se sulle foglie della vostra pianta di salvia compaiono delle ragnatele bianche, attenzione: la vostra piantina ha preso un acaro che si chiama ragnetto rosso, e che succhia la linfa. In questo caso il primo rimedio per aiutare la salvia è quello di annaffiarla frequentamente, in quanto questo parassita non ama gli ambienti umidi. In laternativa potete usare polvere di litotamnio o farina di roccia.

Foto credit Thinkstock

google-max-num-ads = "1">