Quali sono le piante a rischio gelo?

di Valentina

Quali sono le piante a rischio gelo? Vediamo insieme quali sono tutte quelle colture, arboree o meno, che potrebbero soffrire di un freddo improvviso come quello che si vive in seguito ad uno sbalzo di temperature invernale.

Partiamo dalle piante che non ti aspetteresti. Tra gli esemplari ai quali non si pensa quasi mai in questo caso incontriamo pero, vite e ciliegio. In generale gli alberi da frutto non vivono benissimo gli sbalzi di temperatura. Ma in particolare quelli appena segnalati sembrano soffrire di più, con una potenziale compromissione della fioritura e delle loro parti aeree. Non dobbiamo dimenticare che il freddo molto intenso porta al congelamento dell’acqua nelle cellule della pianta. Un fattore che disturba in modo evidente lo sviluppo delle gemme.

Problemi altrettanto evidenti possono essere registrati nelle colture dell’orto. In questo caso ad essere messa in pericolo in caso di gelo è sia la parte aerea che quella radicale. In particolare se si coltivano erbacee o insalate di diversa tipologia, per quanto considerabili resistenti e bene aiutarle coprendole con del tessuto non tessuto traspirante che possa per lo meno aiutare a preservare le radici. L’unica maniera sicura per proteggere le piante dal freddo è quello di coltivarle in una serra. In caso di coltivazione in piena terra le gelate devono purtroppo essere messe in conto. Per non risentirne eccessivamente di solito è consigliato dare vita a piantagioni di esemplari rustici o in grado di sopportare basse temperature.

Sono gli alberi da frutto, concludendo, le piante che più rischiano con il gelo. Seguite immediatamente da insalate e verdure a foglia.

Photo Credits | Petr Jilek / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.