Tessuto non tessuto: cosa è e come si usa

di Valentina

Vogliamo entrare nello specifico di una protezione per piante da orto che viene spesso nominata all’interno dei nostri articoli ma che non tutti conoscono effettivamente: il tessuto non tessuto. Conosciuto anche sotto l’acronimo di TNT, questo materiale nasce per proteggere dal gelo senza per questo impermeabilizzare la zona che ricopre.

In agricoltura e giardinaggio infatti la mancanza di acqua può arrecare alle piante tanti danni quanto l’eccessivo calo di temperatura. E’ più giusto parlare di “agro-tessuto” per ciò che concerne il nostro settore perché per farvi un esempio, con questa tipologia di materiale, in alcuni casi, è possibile addirittura arrivare a cucire dei vestiti di carnevale o confezionare delle borse. Il tessuto non tessuto destinato all’uso agricolo è pensato per evitare che il gelo o la neve possano penetrare nella pianta e nelle sue radici portandola alla morte.

Tessuto non tessuto: cosa è

Parliamo essenzialmente di teli di polipropilene stabilizzato ai raggi UV, che grazie alla loro leggerezza possono posti direttamente sopra le colture senza alcun sostegno e senza inficiare la crescita delle piante.  Il tessuto non tessuto viene spesso utilizzato anche come una sorta di “pacciamatura” sintetica, se così vogliamo definirla, ed è ciò che parlando di trapianti in vaso o in piena terra in questo periodo vi abbiamo suggerito di fare più volte per ciò che concerne il periodo autunnale. E’ molto utile per proteggere dalle brinate, dal vento e dalla pioggia battente.  Il fatto che sia permeabile all’acqua ed all’aria lo rende perfetto per l’utilizzo in qualsiasi tipo di coltura. Ne esiste una versione non permeabile alla luce che viene utilizzata per evitare la crescita delle piante infestanti. Senza contare che se utilizzato nell’orto permette addirittura l’anticipo del raccolto.

Tessuto non tessuto: come si usa

L’utilizzo del tessuto non tessuto, grazie anche ad una perfetta maneggiabilità dello stesso, è molto semplice. Per ciò che riguarda la completa copertura della pianta, esso viene utilizzato solitamente per asparago, carota, sedano, indivia, radicchio. Per ciò che riguarda i fiori si utilizza per proteggere le gerbere, il gladiolo, il garofano ed i crisantemi.  Basta semplicemente calcolare un certo margine di mobilità dello stesso ed interrarne i quattro lati. Negli altri casi basta semplicemente coprire la base della pianta, in modo tale da non permettere la crescita di infestanti ma dare modo alla nostra coltura o fioritura di espandersi in piena autonomia.

Photo Credit | Thinkstock

Commenti (1)

  1. Dear sir,
    Glad to hear that you are on the market for fiber.

    we specialize in the field with
    virgin and recycled polyester fiber, polypropylene fiber, nylon fibre
    with good quality and low price.

    Should you have any questions, pls do not hesitate to contact me.
    Thanks& best regards

    Mattie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.