3 modi per coltivare funghi

di Valentina

Ecco 3 modi per coltivare funghi. E’ ovviamente necessario seguire alcune piccole regole e verificare di affidarsi, per la materia prima, a fonti serie capaci di fornire sia spore che materiale di ottima qualità per procedere con la “coltivazione“.

Coltivare funghi non è come coltivare ortaggi nell’orto. Anche in questo caso i propri esemplari devono essere curati in modo adeguato, ma è sbagliato equiparare le due tipologie di lavoro.  Sono essenzialmente 3 i modi di agire se si vogliono coltivare i funghi in casa e sono legati tra l’altro alla presenza o meno di un giardino. I più fortunati che vivono in campagna, se nelle prossimità di fossi o di boschi possono avere la fortuna di vederli spuntare naturalmente dal suolo. Ovviamente in quel caso è necessario verificare che siano commestibili con l’Asl di competenza ed in caso proteggere la parte dove le spore hanno attecchito naturalmente, per concedere al ciclo naturale di continuare.

Se invece si ha un terrazzo e quindi nessuna possibilità di incorrere in tale fortuna vi sono altre due soluzioni: la prima è quella di acquistare delle bustine di micelio dai vivaisti per coltivare direttamente i funghi su fondi di caffè o su delle ballette di fieno create per l’occasione. La seconda è quella di comprare da rivenditori specializzati delle balle di fieno già pronte con il micelio al loro interno. In entrambi i casi un posizionamento all’ombra e la giusta dose di acqua ed umidità saranno in grado di regalare un raccolto di funghi molto importante e gustoso.

Photo Credits | Aksenova Natalya / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.