5 consigli per coltivare il prezzemolo

di Valentina

Le erbe aromatiche sono molto utilizzate in cucina: 5 consigli per coltivare il prezzemolo con successo possono tornare molto utili. Non serve molto impegno: semplicemente attenzione per alcuni particolari ed un pizzico di buona volontà.

1. Scegliere la varietà giusta

Non bisogna cadere nell’errore di considerare il prezzemolo un’erba aromatica sempre semplice da coltivare. Talvolta i risultati dipendono anche dalla cultivar che si sceglie. Sono due quelle principali: quella a foglie lisce e quella a foglie ricce.

2. Esposizione giusta

Il prezzemolo necessita di essere esposto alla piena luce del sole. Sia che decidiate di coltivarlo in piena terra o che preferiate optare per una coltivazione in vaso dovete ricordarvi di non metterlo totalmente all’ombra. Nelle stagioni più calde dovrà essere poi vostra cura fare in modo che la piantina non si secchi a cause delle alte temperature.

3. Favorire la germinazione

Se decidete di partire dai semi, vi è un trucco per favorire la germinazione del prezzemolo. Basta mettere in ammollo i semi in acqua e sapone per un’ora. E’ consigliato prendere una ciotola o una tazza capiente e riempirla di acqua calda (ma non bollente, bisogna stare attenti,N.d.R.) e aggiungere una goccia di sapone per i piatti e mescolare il tutto. La soluzione così creata dà modo di indebolire l’involucro dei semi. E’ necessario puoi risciacquarli con un colino e tenerli 24h in ammollo in semplice acqua calda. Una volta scolati ed asciugati sono pronti per la semina.

4. Annafiatura costante

Essa deve essere eseguita almeno una volta a settimana nei periodi più fretti e deve essere giornaliera in quelli più caldi, soprattutto in piena terra.

5. Niente erbacce

Vaso o terreno non importa: entrambi devono essere liberi da infestanti.

Photo Credits | Kostiantyn Ablazov / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.