Averrhoa carambola: l’albero con il frutto a stella

di Daniela

La Averrhoa carambola è un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Oxalidaceae, originario dell’India e dello Sri Lanka, coltivato anche in Brasile, nel Ghana e, in Italia, in Sicilia; il frutto di questo albero è la carambola, conosciuta anche come star fruit o frutto a stella, caratterizzata dalla sezione a stella a cinque punte e dal brillante colore giallo arancio. Queste sue caratteristiche, insieme al profumo intenso, fa sì che venga utilizzato più a scopo decorativo che alimentare, come guarnizione di cocktail o di dolci.

Il sapore della carambola è molto gradevole, pur essendo un po’ aspro, e può essere descritto come un mix di ananas, prugna e limone. Sono molto delicati i liquori distillati dal succo di carambola, mentre dalla polpa si ricavano i canditi. La carambola contiene vitamina C e potassio ed è utilizza per combattere alcuni disturbi come il la nausea, l’insonnia e la cefalea. Per mangiare la carambola è necessario lavarla accuratamente e tagliarla a fettine senza sbucciarla; può essere consumata al naturale o in macedonia.

Dal punto di vista colturale, la Averrhoa carambola è una pianta sempreverde, di taglia grande che quando cresce ricopre tutto il terreno che ha a disposizione; è una piana molto delicata e adatta ai climi tropicali, ma con le dovute attenzioni possono essere coltivata anche da noi.

Ama le esposizioni luminose con luce diretta e vuole essere annaffiata solo sporadicamente, evitando gli eccessi, ma bagnando il terreno in profondità. D’inverno va in riposo vegetativo e perde la sua parte aerea, e in primavera inizia a produrre foglie e fusti; ama i terreni ben drenati e teme gli attacchi degli afidi e dei funghi delle piante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.