Bonsai, lo stile a doppio tronco

di Valentina

Spread the love

Continuiamo a parlare di stili bonsai. Facciamo un passo indietro rispetto a quelli che vi abbiamo presentato finora ed occupiamoci dello stile a doppio tronco, conosciuto anche sotto il nome di “madre-figlio”. Lo riteniamo uno dei più particolari da approcciare.

Lo stile a doppio tronco è essenzialmente rappresentato da due soggetti molto simili, caratterizzati dallo stesso andamento ed avendo la base nello stesso punto. E’ necessario sottolineare immediatamente che secondo un ideale tecnico di questo stile, i due tronchi dovrebbero essere parte della stessa pianta. Detto ciò è comprensibile che non sempre si riesca a trovare l’esemplare adatto o si sia capaci di farlo crescere adeguatamente secondo le esigenze. Più comunemente quindi si finisce per ottenere lo stesso effetto partendo da due esemplari di bonsai differenti ma caratterizzati da forma ed andamento simile.

Lo stile a doppio tronco è tra quelli, nonostante la difficoltà nella riproduzione, che è possibile riscontrare in natura abbastanza facilmente. Le piante più gradite per la sua messa in atto sono le latifoglie e le conifere, con una particolare predilezione per quest’ultime che con la loro conformazione naturale si adattano perfettamente. La peculiarità più bella di questo tra gli stili bonsai, conosciuto anche con il nome di sokan? E perfetto per essere utilizzato in combinazione con gli altri stili. Gli esempi più semplici sono quelli di bonsai a doppio tronco a cascata o battuti dal vento.

A livello puramente tecnico, il tronco principale di solito si sviluppa (e viene aiutato a svilupparsi in modo eretto), mentre quello secondario che in linea teorica dovrebbe partire dalla base dell’altro, appare dotato di una leggera pendenza. I rami, è importante questo, devono crescere senza che si verifichino degli intrecci tra di loro. E’ uno stile molto interessante da ogni punto di vista ed è di sicuro uno di quelli che più sono in grado di tenere occupato qualsiasi appassionato ci si voglia concentrare.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.