Albero di Natale? Usiamo i bonsai!

di Valentina

Spread the love

Molti di voi sicuramente avranno già preparato il presepe e l’albero di natale. Ma per coloro che non avessero ancora indugiato in tale piacere abbiamo un suggerimento: perché non utilizzare delle piante bonsai? Ed attenzione, non parliamo semplicemente di abeti o conifere bonsai, ma più in generale di questa tipologia di piante.

E lo facciamo a prescindere dallo stile. I bonsai, nel loro essere “piccoli” rispetto agli altri alberi, hanno dalla loro parte la possibilità di essere plasmati e/o decorati in modo semplice ma efficace. Che si tratti quindi di piccole conifere, abete, o anche un semplice castagno o un ciliegio, saranno la sua forma e lo stile bonsai scelto per il suo sviluppo a rappresentare la principale attrattiva. Delle decorazioni natalizie opportunamente acquistate o create faranno il resto. Si tratta semplicemente di visualizzare in realtà, la possibilità di utilizzare queste piante per qualcosa che di solito approcciamo molto tradizionalmente.

Cactus di natale, anthurium, euphorbia pulcherrima sono tutte piante stupende da regalare ed utilizzare a natale. Ma se vogliamo parlare di alberi di Natale ovviamente esse sono inutilizzabili in tal senso.  Decorative quanto vogliamo, colorate altrettanto, ma di certo lontane dalla simbologia del natale che di solito vogliamo rappresentare.  Invece grazie ai bonsai anche uno stile a scopa rovesciata può adattarsi perfettamente o un semplice stile battuto dal vento possono ovviare alla necessità di onorare le festività natalizie.

In fin dei conti davvero basta addobbare con cautela un bonsai per renderlo perfetto al nostro scopo. Possiamo però darvi un piccolo consiglio anche in questo caso, suggerendovi comunque di lasciar vagare liberamente la vostra fantasia: puntate tutto sul rosso e sull’argento evitando il più possibile l’azzurro ed il colore dorato  a meno di piccoli inserti. In questo modo riuscirete a valutare, se presente, la chioma del vostro bonsai, rendendolo il vero protagonista di questo natale. Che dite, vale la pena provare? Noi l’abbiamo fatto in passato e non ci è dispiaciuto.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.