Albero giuggiolo: cure e moltiplicazione

di Daniela

Qualche giorno fa vi abbiamo descritto le caratteristiche dell’albero giuggiolo, oggi vi parleremo di come coltivarlo e prendervene cura. Il giuggiolo cresce in tutti i climi caldi e temperati, ovvero quelli dalle lunghe estati e autunni poco freddi; le zone ideali sono quelle costiere, le colline, oppure nei pressi dei grandi laghi.

Il giuggiolo è un albero che non teme il caldo stivo, basti pensare che può sopportare temperature fino a 40°; predilige i terreni drenati e profondi, mentre non riesce a crescere in quelli alcalini e argillosi. Questa pianta va messa a dimora a novembre prima dell’arrivo del gelo, oppure a inizio maggio, cioè quando le temperature si saranno assestate. La concimazione va effettuata in primavera utilizzando letame maturo o terricciato di letame.

Ci sono tre modi per propagare l’albero giuggiolo: per seme, ma è una pratica lunga e con risultati non sempre certi; per separazione dei polloni basali, che è quella più veloce e che dà origine a piante di varie taglie, e per talea semilegnosa, che serve a moltiplicare gli esemplari di pregio.

La potatura del giuggiolo serve per imporgli la forma desiderata e, quindi per gli esemplari da siepe o da giardino, e per eliminare rami morti o rotti; è sconsigliato ogni altro tipo di intervento, e la forma di allevamento dovrebbe essere libera. Il giuggiolo può essere coltivato anche in vaso, e in questo caso la pianta avrà una dimensione contenuta a patto di essere posta in contenitori profondi almeno 40 centimetri e di larghezza adeguata; nella coltivazione, per così dire domestica, la pianta è più sensibile agli agenti atmosferici, e quindi va curata come se fosse un arbusto ornamentale, da fertilizzare e annaffiare con cura.

 

Commenti (12)

  1. desideravo sapere se possibile, la talea del giugiolo su che tipo di albero si può
    innestare. grazie
    saluti giuseppe

  2. Si può fare una talea di giuggiolo? Se si, in che mese?
    Grazie in anticipo.

  3. il mio giuggiolo fiorisce ma non fa frutti ???PERCHE ?? E ben esposto lo concimo ma senza risultati.Ha 3 anni

  4. @ Barbieri:
    devi aspettare altri tre o 4 anni in genere fruttifica intorno i sei anni..

  5. -VORREI SAPERE CHE MESE SI POSSONO INNESTARE I LE PIANTE DI GIUGGIOLI.——
    GRAZIE

  6. -VORREI SAPERE CHE MESE SI POSSONO INNESTARE LE PIANTE DI GIUGGIOLI.——
    GRAZIE

    1. Dipende dal tipo di pianta, in genere i giuggioli trovati in commercio non necessitano di essere innestati. Se sei sicuro che la tua pianta sia di quelle che può essere innestata il periodo giusto è novembre.

  7. vorrei sapere con che metodo e quali marze è meglio innestare il giuggiolo e qual’è il periodo migliore.grazie

  8. Può indicarmi dove posso trovare rivenditori di piante di giuggiole in Campania, provincia di napoli?
    Ho provato più volte ad innestare chiedendo ad un amico ma senza knessun risultato
    Grazie tante

    1. @Silvana mercurio:

      buongiorno,

      sono interessata anch’io a sapere dove comprare piante di giuggiolo in campania,
      grazie,

      marianna

    2. @marianna:le piante le puoi trovare nel vivaio pagano si trova in Scafati alla via michelangelo b.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.