Combattere la fumaggine con rimedi naturali

di Valentina

Combattere la fumaggine con rimedi naturali è possibile. Anche chi coltiva un orto sinergico o non vuole sottoporre le proprie piante ad uno stress inutile può prendersi cura del problema senza essere obbligato ad utilizzare degli strumenti che potrebbero rivelarsi tossici.

Sotto il nome di fumaggine viene classificata la presenza di funghi sulla pianta che amano cibarsi della melata, sostanza prodotta dalla cocciniglia nel corso della sua infestazione. Ecco che quindi il primo rimedio naturale per evitare la proliferazione della fumaggine è evitare la permanenza di questi parassiti. Si potrò usare dell’olio bianco: esso dovrebbe bastare ad eliminare la presenza degli stessi.

In caso il fungo abbia già attecchito alla pianta l’ideale sarebbe optare per del solfato di rame o prodotti che contengono questo metallo in buone quantità. Anche la poltiglia bordoleseossicloruro possono essere utilizzati senza mettere a repentaglio la propria colture chimicamente. Se si è alla ricerca di qualcosa di ancora più naturale  e la fumaggine ha una consistenza semisolida, la si potrà rimuovere manualmente con l’ausilio di una spazzola e valutare quali possano essere stati i danni.

Un altro metodo naturale di combattere questo fugo è il lavare le piante con acqua e sapone di Marsiglia, aiutandosi con una spugna. Alcune parti degli esemplari trattati potranno apparire eccessivamente rovinati: in quel caso andranno rimossi per consentire alla pianta di riprendersi grazie anche ad un intervento di concimazione a base di fosforo e potassio.

In conclusione: è possibile approcciare la fumaggine in modo naturale. Bisogna però anche essere coscienti che in alcuni casi per salvare la propria cultura è necessario eventualmente scendere a compromessi.

Photo Credits | Santia / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.