Come costruire un giardino a basso consumo idrico

di Valentina

Come costruire un giardino a basso consumo idrico in zone spesso colpite da siccità o con poca disponibilità di acqua? Oggi vogliamo rispondere a questa domanda che sempre di più viene posta a causa della crisi e dei cambiamenti atmosferici.

Avere un giardino curato ed in qualche modo elegante è il desiderio di molti. Talvolta questo volere si scontra con la difficoltà di gestire le scarse risorse idriche di cui si dispone o nell’impossibilità di fornire allo spazio verde la manutenzione che necessiterebbe. Vediamo insieme come fare.  Non è eccessivamente difficile da raggiungere come scopo, soprattutto nel nostro paese. E basta semplicemente puntare ad una sorta di giardino “asciutto”, ovvero che preveda molti elementi decorativi non naturali ed una scelta di esemplari vegetali non eccessivamente “capricciosa”. La scelta migliore appare essere alle nostre latitudini, un mix tra le piante tipiche della macchia mediterranea, le quali non hanno difficoltà a crescere e svilupparsi  con le precipitazioni che naturalmente il nostro paese sperimenta e che quindi necessitano di un’irrigazione non esagerata e le succulente.

Non è un mistero che tra succulente e cactacee la necessità di acqua sia davvero esigua e che quindi si rivelino essere una delle scelte migliori se ci stiamo chiedendo come costruire un giardino a basso consumo idrico. Anche per ciò che riguarda le piante succulente che si adattano perfettamente alla vita nelle nostre latitudini la scelta è molto ampia, non dovete quindi preoccuparvi ed eventualmente chiedere consiglio al vostro vivaista che potrà indicarvi ciò che più si adatta alle vostre necessità scenografiche.

Concludendo, una volta che avete scelto le piante  a voi favorevoli dovete ricordare che per costruire un giardino a basso consumo idrico avete bisogno di uno spazio il più possibile riparato dal vento in caso vogliate utilizzare particolari suppellettili e soluzioni e soprattutto affidarvi ai consigli di un agronomo che possa essere in grado di aiutarvi a mettere in pratica tutti quei trucchetti, come la pacciamatura, che vi consentono di estrapolare il meglio anche da molto poco.

Photo Credits | Natalia Dobryanskaya / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.