Arredare il giardino: cosa cambiare in primavera

di Valentina

Chiedetevelo: se si vuole arredare il giardino, cosa cambiare in primavera? Piante, siepi? O ci si deve limitare semplicemente al mobilio che con molta probabilità presuppone davvero poca scelta rispetto alla totalità dell’ambiente? Vediamo di scoprire insieme come regolarci in questo piccolo grande mondo partendo dai nostri gusti.

La prima cosa che bisogna fare è pianificare i cambiamenti. Lasciarsi prendere dall’estro creativo può essere un’ottima cosa, ma è altresì necessario essere certi che tutto ciò che si ha in mente possa essere effettivamente realizzato. Pensiamo ad archi e porticati sul quali far crescere le piante rampicanti, ma anche costruzioni ex novo che possono portare ad una buona abitabilità dello spazio verde. Se si opta per dei lavori del genere, vi è la necessità di assumere persone qualificate, questo va sottolineato e non dimenticato.

Differente questione se si vuole creare un laghetto artificiale. A seconda della sua grandezza sono diversi i modi nei quali ci si può regolare per iniziare e concludere i lavori con velocità. Spesso basta avere il materiale necessario e tanta voglia di fare per ciò che riguarda lo scavo. E’ quasi sempre la parte più difficile da affrontare. Ma il periodo antecedente la primavera potrebbe essere quello giusto per pianificare e mettere in atto un simile lavoro. Avendo poi cura di scegliere le piante acquatiche più adatte.

In quanto ai mobili, ci sentiamo di sconsigliarvi quelli di legno, a meno che non abbiate modo di proteggerli dalle intemperie. Sebbene i loro colori siano ovviamente più caldi di quelli di molti altri materiali, arredare il giardino con questo mobilio presuppone una manutenzione che non tutti, sia per tempo che per capacità sono disposti ad applicare. Puntate sul ferro battuto a meno che non troviate della plastica di qualità che non risenta dell’escursione termica e dello stare eccessivamente al sole.  Il ferro oltre che ben decorato, può essere facilmente restaurato.

Photo Credits | apple2499 / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.