Come costruire un giardino provenzale

di Valentina

Il giardino provenzale è una soluzione perfetta per chi ama uno spazio verde pieno di vita, composto da un’ampia varietà di esemplari e lo vuole ad una bassissima manutenzione. E’ la soluzione ideale per chi non ha tempo.

Conosciuto anche con il nome di giardino mediterraneo, questa soluzione non è nemmeno difficile da mettere in atto. L’unica cosa della quale dovete accertarvi è di far parte della giusta zona climatica per ottenere uno sviluppo corretto delle sue piante. Se abitate in un luogo dal clima temperato, non troppo umido e piovoso e ben esposto al sole potreste aver fatto jackpot in quanto ad arredamento del giardino e non esservene resi conto.

Se vi state chiedendo perchè si chiama giardino provenzale è presto spiegato: i paesaggi della Provenza sono caratterizzati da piante rustiche che amano i sole battente e che sono abituate al vento forte ed a scarsità di acqua. Esso è considerato anche da molti appassionati di giardinaggio un “giardino secco” ovvero caratterizzato da piante che non hanno bisogno di eccessive irrigazioni e che sono in grado di crescere in ambienti difficili.

Come organizzare il giardino provenzale

Non è difficili la suddivisione degli spazi. In base allo spazio che avete disponibile affidatevi alla vostra fantasia e costruite delle aiuole ben distinte da muretti a secco o rocce: rappresentano la soluzione ideale per dare ad ogni elemento la sua importanza. Fate in modo tale di evitare i ristagni di acqua, magari organizzando il tutto in terrazzamenti digradanti o in un punto con una leggera pendenza.

Le piante da utilizzare

La parola d’ordine in questo caso è fantasia ed estro. Utilizzate rampicanti come vite, glicine, gelsomino e buganvillea, costruendo porticati o pergolati a seconda della posizione del giardino nei confronti della casa. Utilizzate dei vasi e date spazio ad erbe aromatiche e piccoli fiori. Scegliete piante rustiche che possano sopportare adeguatamente i vostri ritmi e venire incontro ai vostri gusti: su questo vi diamo completamente carta bianca.

Un ulteriore consiglio? Se amate questa soluzione e non vi pesa dedicarvi un pochino di più alle piante da inserire, prendete in considerazione la coltivazione di agrumi al suo interno.

Photo Credits | Scorpp / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.