Come scegliere le forbici per potare

di Giulia Tarroni

Tra poco sarà periodo di potatura per molte piante, al fine di vederle fiorire splendidamente nel periodo primaverile. Ecco allora come scegliere le forbici per potare, in base sia alle esigenze delle piante, che alla propria conformazione fisica.

Forbice a cricchetto

Le forbici a cricchetto sono le più utilizzate, in particolare per il taglio di rami e piante particolarmente dure. Le potete utilizzare sia per il taglio delle legnose ma anche per piante più delicate come le ortensie, il glicine ma anche piante da frutto, che avrete in giardino. Possono essere utilizzate facilmente sia da uomini che dalle donne che non hanno troppa forza nelle mani, con un taglio netto con il minimo sforzo.

Forbice a doppio taglio

Si tratta di forbici molto più professionali, che permettono la convergenza delle lame al centro del ramo che dovete potare, praticando un taglio netto. Il taglio che offre questo tipo di forbice è netto e preciso, e garantisce una più rapida cicatrizzazione della pianta. Quando utilizzare queste forbici? Per potare gli alberi da frutto, le piante boschive e per chi vuole potare le piante ornamentali. La potete anche utilizzare per potare gli ulivi, in particolare i rami più piccoli.

Forbici pneumatiche

Ecco le tipiche forbici per potare gli ulivi, sono consigliate per interventi di potatura intensi, come anche gli alberi da frutto dai rami sviluppati.

Foto credit Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.