Erbe spontanee da scoprire all’Orto Botanico di Milano il 2 ottobre

di Valentina

Spread the love

Le piante spontanee sono una ricchezza per il territorio italiano e il prossimo 2 ottobre chiunque voglia visitare l’Orto Botanico di Città Studi nel corso dell’evento GreenCity avrà l’occasione di sperimentarlo direttamente.

In particolare grazie al progetto “AAA autoctone, alloctone, aliene” che si occuperò di far conoscere alle persone, l’uso variegato che si può fare delle erbe spontanee, a partire dalla cucina fino ad arrivare alla fitoterapia. In questo caso ci si concentrerà principalmente però sull’uso delle specie autoctone lombarde come piante ornamentali. Un utilizzo che non sempre viene evidenziato quando si parla di ciò che la natura ci offre direttamente dal suolo. Il tutto condito da visite guidate verso le aiuole che nell’Orto Botanico per l’appunto sono caratterizzate specie autoctone.

Una particolarità delle erbe spontanee viene in particolare ignorata dai cittadini: la loro resistenza. Di solito parliamo di piante rustiche, in grado di metabolizzare bene le diverse temperature e meno bisognose di cure. Riuscire ad utilizzare in contesti ornamentali urbani e personali consentirebbe a tutti di poter sfruttare la bellezza e la forza di una pianta che non ha bisogno di tanto per svilupparsi in modo adeguato. Non solo: se si pensa alle piante secondo un’ottica eco sostenibile, usare e dare preferenza a piante del territorio significa rispettare l’ambiente e dargli modo di non soccombere a piante “aliene” di altre latitudini che potrebbero minarne l’esistenza sul lungo periodo.

Non bisogna dimenticare infine che quasi sempre le specie spontanee sono perfette anche per una coltivazione in vaso: questo le rende adatti davvero a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.