Fiore dell’aglio: caratteristiche di questo particolare fiore

di Filomena D'Aniello

Come coltivare il fiore dell’aglio

L’allium, comunemente detto fiore dell’aglio, si caratterizza per la sua forma tondeggiante, formata da piccolissime infiorescenze a forma di stella, dalla colorazione violacea con delicate sfumature bianche, gialla, blu. La sua profumazione è molto forte, e richiama quella dell’aglio da cui prende il nome questo caratteristico fiore. La fioritura avviene in primavera e culmina in piena estate: il fiore dell’aglio desidera il calore e il sole per sbocciare e mostrarsi in tutta la sua bellezza. La pianta appartenente al genere delle Liliacee, ha radici fascicolate ed un fusto non troppo alto, con foglie a forma di nastri, molto delicate.

 

E’ una pianta che viene classificata in base alle tipologie, che hanno diverse caratteristiche: Le piante di fiore dell’aglio più piccole, non superano i 40 centimetri, mentre le specie più alte superano abbondantemente i 70 centimetri. E’ una pianta facile da coltivare ed è proprio per questo che la sua coltivazione è molto diffusa, anche in parchi e giardini, dove il fiore dell’aglio, trionfa in tutta la sua bellezza. La messa a dimora, va effettuata in un periodo fresco, preferibilmente in autunno, ad una profondità pari al doppio della misura dei bulbi; tra loro le piante devono conservare una distanza di 20 centimetri massima.

 

I bulbi resisteranno durante tutto il periodo freddo, per poi sbocciare a primavera e per tutto il periodo estivo. Quando viene effettuata la messa a dimora, è necessario che ci sia una temperatura dolce e che il tutto avvenga in piena esposizione solare. Il terreno ideale per piantare l’allium, è un terreno particolarmente drenante, che favorisca la fioritura della pianta, regalando cosi, la classica infiorescenza rotonda e coloratissima. Per essere certi che il terreno scelto è adatto, bisognerà irrigarlo abbondantemente e poi osservare se la formazione delle pozzanghere dura per un tempo superiore a sei ore.

 

Se l’acqua non viene drenata dal terreno, sarà necessario aggiungere della torba, del materiale organico, del letame, della corteccia. La pianta del fiore dell’aglio è particolarmente resistente alle muffe e ai parassiti, grazie all’odore che allontana ogni tipo di agente infestante; per questo è consigliabile piantarla giardino, accanto ad altre piante più delicate e più inclini all’attacco di agenti parassitari e muffe. L’allium non richiede una costante irrigazione: sarà necessario innaffiarla nei periodi più caldi, come quello estivo, durante il quale, potrebbe essere necessario qualche maggiore accorgimento.

Il fiore dell’aglio, ha proprietà benefiche per l’organismo: è una pianta adatta a curare il mal di testa, i dolori relativi al tratto digerente e alle ossa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.