Giardini in bottiglia (prima parte)

di Roberta

Realizzare un minuscolo giardino dentro un contenitore di vetro non è solo una sfida e un gran divertimento, è anche un modo diverso per dare alle piante un ambiente particolare in cui possano vivere con successo.

I contenitori di vetro, trasparenti o colorati, sono molto piacevoli, hanno molte qualità, mentre sono praticamente senza svantaggi. Ovviamente dovete fare attenzione  a non metterli il un luogo dove potrebbero essere urtati in continuazione o addirittura rotti.

Questi contenitori agiscono praticamente come una vera e propria serra in miniatura: il loro principale vantaggio è che assicurano un ambiente raccolto e autoregolato alle piante che ci vivono dentro. Non solo le piante vegetano nel migliore dei modi, ma non richiedono una particolare cura o assistenza, cosa importantissima se siete come me delle persone distratte o molto impegnate. Sono anche l’ideale se siete frequentemente via, poichè non dovrete preoccuparvi che le piante inaridiscano in quanto il contenitore, una volta chiuso, manterrà a lungo la propria riserva di umidità.

Le piante,  inoltre,  sono protette contro fumi, correnti d’aria e improvvisi sbalzi di temperatura e non possono essere poi danneggiate da eventuali urti. Inoltre, se starete attenti quando fate prendere loro aria, gli insetti e i vari parassiti non saranno più un problema in quanto non avranno modo di entrare nel contenitore.

Le bottiglie per le piante sembra che abbiano qualcosa di magico, ma il principio in base al quale svolgono la loro funzione è molto semplice. Una volta che la composta è stata annaffiata e la bottiglia è stata sigillata, l’acqua dentro al contenitore è continuamente riciclata. Infatti viene assorbita dalle radici delle piante e liberata dalle foglie; poi si condensa sulle pareti della bottiglia per ricadere in seguito nella composta.

Non tutte le specie sono però adatte per vivere in bottiglia: le più idonee sono quelle che amano l’umidità ed il calore e che crescono abbastanza lentamente. Se coltivate in un a bottiglia quei tipi di piante che hanno una rapida crescita, passerete il vostro tempo libero a potarle perchè non escano dai contenitori o li spacchino. Le piante a fiore non sono le più adatte: i loro petali sono vulnerabili alle muffe che si sviluppano nell’atmosfera umida. Così è meglio scegliere le piante a foglia. L’unica eccezione, tra le pianta a fiore, è la Violetta africana: tutte le sue varietà, con i loro sgargianti colori, stanno molto bene in un ambiente chiuso. Nei prossimi post vi darò qualche suggerimento sul come realizzare il vostro piccolo giardino in bottiglia, su quali piante scegliere e quali di loro stanno bene insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.