Mandarini, le varietà principali

di Marion

 Il mandarino (Citrus reticulata) è un albero da frutto appartenente al genere citrus della famiglia delle Rutaceae. Con lo stesso nome si indicano i suoi frutti, definiti in botanica “esperidio”. Questi sono dotati di una buccia sottile, di colore arancione, e vengono largamente impiegati a scopi alimentari grazie al loro sapore dolce, solo leggermente acidulo, che li rende particolarmente apprezzati soprattutto consumati freschi. 

In realtà, sotto il nome di mandarini vanno sia i mandarini “comuni” che gli ibridi da questi derivati quali i mandaranci, noti anche con il nome di clementine, i tangeli (derivati dall’incrocio tra mandarini e pompelmi), i satsuma, i tangerini e così via. La varietà di mandarino maggiormente diffusa in Italia è l’avana (o mandarino comune) che da i suoi piccoli frutti, ricchi di semi, da novembre a gennaio ma risulta molto apprezzato anche il cosiddetto tardivo di Ciaculli (la località del palermitano ove si concentra la sua produzione), varietà dal gusto particolarmente dolce che da i propri frutti da febbraio ad aprile inoltrato.

I mandaranci rappresentano invece un ibrido tra mandarino e melangolo granito (Citrus aurantium), meglio noto con il nome di arancio amaro; rispetto al mandarino comune i frutti sono più grossi e precoci (la raccolta comincia già nel mese di ottobre) ma anche meno pregiati. Particolarmente interessanti i tangeli fra i quali merita di essere citato il mapo, un ibrido di mandarino comune (avana) e pompelmo duncan, ottenuto presso l’Istituto sperimentale di agrumicoltura di Acireale (CT). La buccia del mapo resta verde anche a maturazione completa mentre la polpa ha il caratteristico aspetto giallo arancio.

Originario del Giappone è invece il mandarino satsuma; questo, particolarmente diffuso negli Stati Uniti, viene coltivato anche in Sicilia, insieme ai già citati avana e tardivo di Ciaculli. Il tangerino rappresenta invece un ibrido tra mandarino e arancio.

Commenti (4)

  1. per favore vorrei sapere che frutto e questo ve lo mando in una foto.
    scusi non posso mettere la fot, e un arbusto di piccoli foglie il frutto e piccolo giallo intenso molto profumato a un miscullo di agrumi, molto gradevole e anche sembra un pfrofumo di donna, sono tutti eguale sembrano piccoli palline, e la pelle e vellutata. come quella della pesca.
    gradirei informazione, grazie. Angelica

    1. Ciao Angelica. Purtroppo così non posso aiutarti. Perchè non ti unisci ai fan di Pollicegreen su facebook? Lì potri pubblicare la foto a magari ricevere una risposta alla tua domanda.

  2. per favore vorrei dire che in questi giorni la mia pianta (piccola) di citrus reticulata ha buttato a terra 3 mandarini che non sono color arancio,ma verdi e tendenti all’arancio.(ne è rimasto ancora uno sulla pianta) sono pronti da mangiare? o devo tenerli in frigo? se si, per quanto tempo?..grazie per le risposte
    marinella

    1. Direi che puoi provarli subito. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.