Pacciamatura, di cosa si tratta?

di Redazione

La pacciamatura è una tecnica usata in giardino, orto e frutteto per proteggere le piante dall’attacco dei parassiti. In particolare le piante vengono protette nel loro apparato radicale, da fenomeni come il freddo, il gelo ma anche le erbe infestanti ed altro ancora. Si tratta di una tecnica molto utilizzata per proteggere le piante, che viene realizzata con alcune semplici mosse, che oggi impareremo a conoscere nelle due diverse tipologie.

Pacciame organico

Il pacciame organico è quello che solitamente viene più utilizzato in orti e giardini, e che viene realizzato attraverso l’accumulo di materiale organico vario. Tra questi si citano foglie, torba, muschio, rametti spezzati, pezzi di cortecce frantumati (pino, faggio, castagno), compost, letame non completamente maturo, ed altro ancora. Il pacciame organico così realizzato dovrà poi essere distribuito a circa tre centimetri di profondità e cambiato ogni anno.

Pacciame inorganico

A differenza di quello organico, quello inorganico viene creato attraverso dei materiali sassosi, come ghiaia ma anche argilla ed altro ancora. Le differenze rispetto alla pacciamatura  precedentemente indicato, sta essenzialmente nella sua lunga durata.

Nei prossimi giorni ci occuperemo anche di analizzare delle altre tecniche di pacciamatura per il vostro orto e giardino di casa.

Foto credits: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.