Cosa piantare nell’orto a novembre

di Valentina

Nonostante l’arrivo del freddo, il mese di novembre è più che soddisfacente per chi coltiva in piena terra sia per chi indugia nella creazione di un orto sul balcone. A partire dal raccolto. Vediamo insieme però anche cosa è possibile piantare nell’orto in generale in questo periodo.

Prima di continuare con l’elenco di ciò che è possibile seminare, dobbiamo sottolineare che questo mese è perfetto per preparare il terreno per le semine future. Come è altresì importante in tale periodo assicurarsi di costruire se necessario delle protezioni per riparare verdure, frutta e ortaggi dal gelo. La semina in semenzaio diventa obbligatoria in quei luoghi dove le temperature sono davvero molto rigide. In questo periodo le semine che ci terranno occupati saranno principalmente quelle relative alle raccolte primaverili, ma anche quelle di leguminose che raccoglieremo con l’avvicinarsi dell’estate. Eccole:

  • aglio
  • carote
  • ceci
  • cime di rapa
  • fave
  • lattuga
  • lattughino da taglio
  • lenticchie
  • piselli primaverili e rampicanti
  • radicchio da taglio
  • ravanelli
  • rucola
  • spinaci
  • valeriana

In particolare per ciò che concerne le insalate è consigliato il semenzaio in ogni caso, in modo tale da avere la possibilità di salvarle da gelate improvvise. Nel mese di novembre è anche possibile raccogliere cipolle, patate, carciofi, cavoli, spinaci, rucola, lattuga e lattughino da taglio seminate nei mesi scorsi. Le erbe aromatiche non ci deludono mai: prezzemolo, menta,salvia, rosmarino non aspettano altro che essere raccolte come il radicchio e la cicoria. E’ possibile inoltre trapiantare ogni singola verdura ed ortaggio da noi citati, aggiungendovi il finocchio.

Molto importante: tutto ciò è valido sia per l’orto sul balcone che per quello in piena terra, dove non specificato appositamente. Le soluzioni disponibili per la coltivazione sono così tante che nessuno deve pensare di non potersi dedicare a queste azioni. Basta avere il giusto terriccio, buona volontà e la conoscenza giusta delle piante e della loro manutenzione. I risultati in questo caso saranno incredibili.

Photo Credits | Alita Bobrov / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.