Prato, le malattie estive

di gianni puglisi

Spread the love

Per chi ha a disposizione un bel giardino, l’estate è la stagione migliore per goderselo in piena libertà; il prato è una componente essenziale del giardino e quindi bisogna averne la massima cura anche durante la stagione calda. Per quanto riguarda le cure estive del prato, oltre ad una corretta irrigazione, bisogna fare attenzione alle malattie che possono colpire il manto erboso e rovinarlo.

In estate il prato è attaccato soprattutto dalle malattie fungine che trovano nelle condizioni climatiche caldo-umide, la situazione migliore per riprodursi; fermo restando che le loro spore potrebbero essere presenti ovunque, la contromisura migliore consiste nell’evitarne la propagazione, evitando di annaffiare troppo e, soprattutto, evitare le ore più calde per l’irrigazione, considerando che è proprio l’acqua è uno dei mezzi con i quali le spore dei patogeni si propagano.

Tra le patologie del prato, quella più diffusa è la Sclerotinia Homeocarpa o Dollar spot, un fungo che colpisce il manto erboso il quale si presenta con macchie gialle che aumentano intensità di colore e che ricoprono l’area; il sintomo più evidente di questo patogeno è che al mattino queste macchie presentano un velo bianco trasparente.

Il fungo della Sclerotinia è presente nel terreno, si sviluppa con temperatura comprese tra i 10 e i 32°C e si diffonde durante le operazioni di taglio e irrigazione del prato e con il vento; può essere tenuta sotto controllo ricorrendo a fitofarmaci specifici.

Proprio come per la Scelrotina, anche altri funghi si diffondono con il taglio dell’erba, quindi evitate di tosare il prato quando è umido o cosparso di rugiada. Fate attenzione anche ai piccoli segnali che potrebbero rivelare la presenza di eventuali patogeni, come ingiallimenti o imbrunimenti localizzati e, se presenti, intervenite subito con dei prodotti specifici ad ampio spettro. Infine, sospendete le concimazioni estive e ricominciate a settembre, quando la situazione climatica sarà meno favorevole alla propagazione delle spore fungine.

 

Link utili:

Le cure estive al prato

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.