Il songino o valerianella

di Marion

La valerianella (Valerianella locusta), da non confondersi con la valeriana (Valeriana officinalis) della quale è parente stretta, è un’erbacea perenne, nota anche con i nomi comuni di dolcetta, gallinella e songino, che viene coltivata per essere consumata cruda in insalata e a questo scopo sostituisce egregiamente la lattuga. Il songino può essere coltivato tutto l’anno ma se si desidera ottenere un raccolto invernale, l’autunno è il periodo più indicato per procedere alla semina.

I semi di songino vanno sistemati in solchi profondi almeno un centimetro e mezzo a una distanza di 25 cm; è consigliabile la semina a file distanti tra loro almeno 15 cm. Il terreno va tenuto costantemente umido solo nelle settimane successive alla semina, mentre in seguito le annaffiature andranno effettuate solo quando questo si presenta ben asciutto. E’ fondamentale inoltre tenerlo libero dalle erbacce infestanti. In linea di massima si tratta di una pianta piuttosto resistenti, tuttavia, in caso di gelate, è opportuno porla al riparo.

Commenti (1)

  1. E’ buonissima e decisamente facile da coltivare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.