Rosellina bianca: caratteristiche di questo delicato fiore

di Filomena D'Aniello

Rosellina bianca: Caratteristica di questo fiore

La rosellina bianca, presenta tutte le caratteristiche della rosa, regalità, raffinatezza e bellezza. I petali sono vellutati e delicati, il profumo, gentile e rotondo. La rosellina bianca, simboleggia la purezza, la grazia, l’eleganza. Presenta tutte le caratteristiche della rosa madre, anche se la rosellina, è molto più apprezzata, per la sua particolare bellezza. Può essere coltivata sia in vaso che in terra: necessita di un terreno calcareo, che sia drenante, costantemente fertilizzato. Prima della messa a dimora, il terreno andrà vangato e fertilizzato, affinchè si conservi morbido e fertile a sufficienza.

 

La messa a dimora della rosellina bianca, va effettuata nel periodo che va da ottobre e febbraio, quindi, nei periodi freddi. Una volta preparato il terreno, si potrà procedere con la messa a dimora stessa: le piantine dovranno essere distanziate di almeno ottanta centimetri l’una dall’altra, mentre per la coltivazione in vaso, bisognerà prestare la massima attenzione al terreno che dovrà essere particolarmente fertile, composto da torba e sabbia.

 

La rosellina bianca, necessita di un clima tendenzialmente mite: la temperatura deve oscillare tra i quindici ed il trenta gradi; inoltre è importante che per quanto concerne la messa a dimora è necessario scegliere una posizione favorevole alla luce; le roselline bianche, necessitano di una costante innaffiatura, anche se temono i ristagni d’acqua. L’operazione, varierà in relazione al clima: durante i periodi caldi, sarà necessario effettuare l’innaffiatura per immersione, bagnando radici e i rami; durante i periodi freddi di contro, le roselline, andranno innaffiate con parsimonia.

 

Questo fiore, è estremamente delicato, per cui bisogna necessariamente proteggerlo dall’attacco di parassiti e funghi, di cui subisce l’attacco, anche a causa dei ristagni d’acqua. Generalmente questo delicato fiore, si riproduce per talea; il periodo migliore è quello autunnale; le talee, dovranno aver raggiunto un’altezza di circa trenta centimetri, e dovranno essere riposte in vaso o nel terreno. La rosellina bianca, necessita della potatura, per conservare una forma armoniosa e per eliminare tutti i rami secchi che potrebbero danneggiare lo sviluppo della pianta.

 

Esistono diverse varietà di questo fiore; tra le più conosciute e apprezzate, troviamo:

-Roselline Cinderella, estremamente delicate, di colore rosa, le Gold, do un oro intenso e forte, le yellow, molto più delicate, che vanno nel giallino paglierino, estremamente delicato, le little Flirt, che hanno una colorazione che va dall’arancio al rosso intenso, e le Rouletti, che vanno dal rosa al fucsia. Le varietà di roselline sono diverse, ma la rosellina bianca è considerata la più preziosa, per la sua delicatezza e regalità, simbolo di purezza e candore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.