Attenzione agli insetti ed alle malattie di gennaio

di Valentina

Gennaio è un mese che inganna idealmente tutti. Si pensa che con il fatto che sia inverno non vi siano problemi per le piante. E’ vero che molti parassiti svernano in forme non pericolose, ma è altrettanto vero che è necessario prevenire la loro comparsa piuttosto che curarla in primavera. E questo è valido per qualsiasi vegetale.

Dobbiamo infatti entrare nella forma mentale della lotta contro gli insetti parassiti in questo periodo sia che gli stessi attacchino gli ortaggi nel nostro orto, sia che mettano a dura prova i nostri alberi da frutto. Pensate ai limoni. La cocciniglia in questo periodo ricomincia a farsi viva con forza nelle piante di questo genere. Lasciarle andare libere senza alcun intervento significherebbe mettere in pericolo i futuri frutti. Vi sono poi tante malattie che possono colpire i nostri esemplari, soprattutto di origine fungina in grado di seccare le foglie degli alberi che ancora le presentano ed i suoi rami più giovani.  Se scoprite che le vostre piante soffrono di questo problema provvedete ad eliminare la parte colpita della pianta per evitare che l’infezione si espanda.

E se i vostri alberi presentano delle formazioni gommose scure sulla corteccia, non abbiate paura di eliminarla e di curare poi il tronco con i sali rameici. Tentando di generalizzare un attimo il discorso dopo queste piccole incursioni sui problemi principali, gennaio è il mese nel quale si parte con i trattamenti endoterapici per combattere i parassiti degli alberi non da frutto. Ciò significa inserire direttamente nella pianta l’insetticida facendo in modo tale che il parassita perda la vita nel momento in cui l’attacca. Un approccio che non è valido per tutte quelle piante per noi commestibili o che presentano frutti dalle suddette caratteristiche. Vi consigliamo quindi sì di capire come ogni singola pianta debba essere trattata, ma contestualmente di affidarvi a personale specializzato in questa lotta.

Photo Credits | Dario Lo Presti / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.