Ciclamino, il fiore che rallegra l’inverno

di Gioia Bò

L’estate è giunta ormai al capolinea e si appresta a lasciare il posto ai colori pastello dell’autunno, fino al grigiore spento della stagione fredda. Ma niente paura, perché a rallegrare i nostri giardini arriva il fiore considerato a ragione il re dell’inverno. Stiamo parlando del Ciclamino, pianta tuberosa appartenente alla famiglia delle Primulacee e originaria di varie regioni di Africa, Asia ed Europa.

In Italia cresce spontaneamente in prossimità dei boschi nelle varietà Neapolitanum, Repandum, Europaeum e Purpurascem, differenti tra loro per la colorazione più o meno intensa, ma molto simili in quanto a profumazione.

I Ciclamini che invece troviamo nei vivai appartengono alla specie Persicum e provengono dall’Asia Minore. A differenza di quelli spontanei, sono molto meno profumati, ma in compenso hanno una dimensione maggiore e si adattano più facilmente alla coltivazione domestica. Si possono acquistare in versione bulbo o come piante già in fase di fioritura, per ammirarne sin da subito lo spettacolo cromatico.

In ogni caso, per la cura del Ciclamino occorre attenersi a delle regole ben precise, a cominciare dalla collocazione in piena luce (evitando i raggi diretti del sole) e dalla temperatura (11°-16°, possibilmente non nel chiuso di una stanza). L’ideale per una lunga fioritura sarebbe l’esposizione della pianta all’esterno di una finestra o sul balcone di casa nelle ore diurne, mentre è consigliabile il rientro tra le pareti domestiche durante la notte, specie nei periodi di freddo intenso.

L’innaffiatura deve essere costante (due o tre volte alla settimana), evitando di gettare acqua direttamente sul bulbo. Tutto qui. Il Ciclamino non ha bisogno di altre cure particolari e, volendo, può essere conservato anche quando ormai la pianta è secca e inguardabile. Basterà metterla al riparo dal sole e ricomincire ad innaffiare il bulbo a metà estate, rinvasandolo in terra di bosco. Et voilà: ad inizio autunno avrete il vostro caro Ciclamino pronto per una nuova fioritura.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.