Come far durare le piante di Natale dopo le feste

di Daniela

Ci hanno deliziato con i loro colori e profumi e hanno abbellito le nostre case durante il periodo delle feste: stiamo parlando delle piante di Natale che, in questo periodo potrebbero aver perso un po’ della loro bellezza. Bisogna, dunque, correre ai ripari affinché resistano anche durante il resto dell’anno. Scopriamo come curare Stella di Natale, abete e ciclamini.

Il motivo del deperimento delle piante di Natale dopo il periodo delle feste è dovuto soprattutto a dove sono coltivate: l’appartamento, con la secchezza dell’aria, l’illuminazione insufficiente e il livello termico, non è certo l’habitat ideale per le piante. Per prima cosa, quindi, trasferite le piante in un luogo adatto per far recuperare le loro idonee condizioni vegetative.

La stella di Natale è la pianta natalizia per eccellenza, ma anche quella che deperisce più in fretta; già a gennaio inizia a perdere le foglie; il motivo? Le condizioni ambientale poco adatte: l’ideale sarebbe coltivarla in un luogo con una grande luminosità e con temperature non inferiori ai 20°. Per salvarla non vi resta che adottare una serie di consigli per farla durare tutto l’anno, come vi abbiamo già suggerito più volte sulle pagine di Pollicegreen.

L’abete di Natale, sia quello rosso che quello bianco, subito dopo il periodo delle feste attraverso un periodo di deperimento dovuto, anche in questo caso, alle condizioni ambientali non adatte, ovvero ambienti interni e secchi: non dimenticate che gli abeti sono piante tipiche delle zone montane fresche.

Per prima cosa trasferite l’abete all’esterno, in una zona ben illuminata, dopodiché annaffiatelo regolarmente facendo attenzione a non bagnare solo il substrato ma anche la chioma in modo reintegrare lo stato delle foglie ed evitare che si ingialliscano. Alla fine dell’inverno e a quella della primavera concimate con prodotti ricchi d’azoto. Se all’inizio della primavera l’abete sta bene potete toglierlo dal vaso e sistemarlo in piena terra in una zona dal substrato fertile, in posizione mediamente soleggiata e lontano da altre piante.

Anche i ciclamini sono una delle piante tipiche del periodo natalizio, anche se si trova in commercio durante buona parte dell’anno; anche in questo caso, giuste condizioni di coltivazione sono il miglior modo per la salute della pianta e, quindi, sistemate i vostri ciclamini in posizioni luminose dalla temperatura compresa tra i 15° e i 18°; da evitare assolutamente, invece, i luoghi troppo caldi e secchi, pena l’ingiallimento delle foglie e il successivo blocco della fioritura.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.