Fiori di campo primaverili

di Gioia Bò

Pioggia e vento continuano ad imperversare su molte regioni della nostra Penisola, ma ormai la primavera è dietro l’angolo e con essa arrivano le prime fioriture spontanee nei campi, nei prati, ai margini dei boschi. E’ compito di ogni buon giardiniere seminare o piantare fiori che arricchiscano di colori l’ambiente circostante, ma basta guardarsi attorno per ammirare la bellezza della natura, che ad ogni primavera torna a regalarci uno spettacolo unico con un arcobaleno di fioriture spontanee.

E allora andiamo a vedere quali sono le specie più belle di fiori di campo primaverili che è possibile ammirare da marzo fino all’inizio dell’estate, a cominciare dal fiore primaverile per eccellenza, la Primula, rintracciabile facilmente nei prati o nei boschi di latifoglie, su terreni umidi ed ombreggiati. Da febbraio fino alla primavera inoltrata colora di giallo l’ambiente circostante, ma è anche utilissima sia in cucina nella preparazione di gustosissimi piatti (vedi il pollo alle primule).

Che dire poi della Viola selvatica? Delicata ed elegante, regala macchie di colore a boschi e prati con tinte che vanno dal lilla al viola e foglie cuoriformi di colore verde scuro. Lo stesso dicasi della Pervinca, anch’essa di colore viola, ma con fiori più grandi e foglie ovali di colore verde chiaro con sfumature biancastre. La si può trovare sia al livello del mare che in collina, ai margini dei boschi o comunque il zone ombreggiate.

Un altro fiore primaverile di rara bellezza è il Myosotis, meglio conosciuto come Non ti scordar di me, che regala il meglio di sé all’inizio della primavera, con mazzetti di fiori azzurri e foglie strette ed appuntite. Bisognerà attendere fino ad aprile per veder fiorire la Dafne minore, caratterizzata da fiori riuniti in mazzetti di colore rosa molto decorativi.

Concludiamo la nostra carrellata di fiori di campo primaverili con la Genzianella stellata, pianta rarissima e protetta, con foglie nastriformi e fiori a cinque petali di colore viola, che cresce per lo più su terreni umidi e ricchi di materiale organico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.