Giardini rocciosi o rock garden, tutto ciò che c’è da sapere

Spread the love

Rock Garden

Fra i lavori che tra Febbraio e Aprile possono gradevolmente occupare il tempo libero di quanti «lui» amano dedicarsi al giardinag­gio, due sono di notevole importanza ai fini dell’armonico disegno del giardino:

Cominciamo a parlare, appunto, delle roc­caglie e del modo migliore per coltivare le piante che  servono a decorarle.

Quasi   sconosciuta  in Italia   sino agli anni Cinquanta, la roccaglia è ormai diventata di gran moda anche da noi, dopo essersi dif­fusa dalla Gran Bretagna (dove probabilmen­te è nata la tecnica del rock-garden) in Sviz­zera, in Austria e in Germania.

È indubbio che il rock garden esaudisce le aspirazioni di qualsiasi appassionato di giar­dinaggio e ne mette in risalto la bravura. Infatti curare a dovere una roccaglia non è facile né semplice, così come non è facile costruirla rispettando i canoni fondamentali e cercando di ricreare, in miniatura, un ti­pico paesaggio alpino o mediterraneo senza cadere in eccessi tipo «nanetti fra le rocce».

Realizzare una roccaglia non significa accu­mulare un po’ di sassi alla rinfusa, colmare gli spazi vuoti con della terra e piantarvi le prime piante che capitano sottomano; si­gnifica invece compiere un atto di amore verso la natura dimostrando di averne os­servato i minimi particolari e di saper  ritrovare nel proprio spirito creativo l’armo­nia di un angolo fiorito modellato dal ven­to in alta montagna oppure nascosto in un anfratto a due passi dal mare.

La roccaglia, infatti (ed è questo uno dei suoi pregi maggiori) è altrettanto decorativa se realizzata in un giardino alpino o in pia­nura, al mare o al lago, purché le sue ca­ratteristiche non contrastino con il paesag­gio circostante e lo stile del giardino stesso.

Vediamo ora, di esaminare dettagliatamente le norme essenziali per la realizzazione di un piccolo rock-garden.

Cominciamo col precisare, che la roccaglia può essere pia­neggiante oppure digradante da ogni lato come una piccola collina, alta solo due pal­mi da terra, oppure circondata da una specie di scalino formato da un muretto fiorito, con il compito di isolare la roccaglia e quindi impedire che i bambini o gli animali dome­stici vi scorrazzino liberamente.

Inoltre il rockgarden può avere uno scopo puramen­te decorativo o essere destinato a raccoglie­re un determinato tipo di piante: aromatiche medicinalibulbose o arbusti  nani.

2 commenti su “Giardini rocciosi o rock garden, tutto ciò che c’è da sapere”

Lascia un commento