I giardini di Villa della pergola riaprono il 19 marzo

di Valentina

I  giardini di Villa della Pergola di Alassio riapriranno al pubblico il prossimo 19 marzo dopo la pausa invernale. Ad accogliere i visitatori che vorranno recarvicisi delle stupende fioriture di glicine: uno spettacolo stupendo carico di buoni profumi.

Questi spazi rimarranno disponibili per visite guidate fino ad ottobre, ogni sabato e domenica dalle ore 9.30 e su prenotazione. Va sottolineato: le visite durante la settimana vengono concesse solo per gruppi di più persone. E questo anno, in via straordinaria, i giardini di Villa della Pergola saranno resi disponibili al pubblico anche durante la festa di Pasquetta.

Essi rappresentano una meta da visitare perché uno dei pochi esempi di vero giardino inglese in Italia. I suoi esemplari di vegetazione mediterranea e le piante esotiche rare che lo arredano sono un mix incredibile che nessun appassionato di giardinaggio dovrebbe farsi scappare. Abbiamo citato il glicine: ve ne sono 28 varietà differenti all’interno dei giardini. Ma è altrettanto impossibile ignorare la collezione incredibile di agapanto ospitata in questo stupendo scorcio di Alassio: parliamo di ben 350 varietà, un qualcosa di unico in Europa da punto di vista botanico.

I giardini di Villa della Pergola, per la prima volta quest’anno offrono a coloro che desidereranno visitarli tutta una serie di attività formative ma al contempo divertenti: sia i grandi che i più piccoli potranno contare su soluzioni adatte a loro ed alle loro esigenze. E non solo: è stato aperto anche un ristorante al suo interno, pronto a soddisfare le curiosità gastronomiche di coloro che si recheranno in loco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.