Pianta dei baci per San Valentino

di Valentina

San Valentino è la festa degli innamorati. Si, è quasi prettamente una festa commerciale ed i nostri amori dovremmo sconvolgerli con sentimento ogni giorno. Ma quale giorno migliore per gli appassionati di giardinaggio di questo per regalare alla persona amata un esemplare di pianta dei baci, la psychotria elata?

Di questa straordinaria pianta dei baci avevamo parlato in passato spiegandone provenienza e caratteristiche.Ricordiamole brevemente: si tratta di una pianta originaria del sudamerica, dai colori sgargianti e dall’inconfondibile forma a labbra pronte  a dare un bacio. E’ incredibile come la natura, per le motivazioni più disparate, sia in grado di favorire delle evoluzioni spettacolari delle proprie creazioni. La psychotria elata non è di certo una pianta che passa inosservata. Ed è per questo motivo che è perfetta per San Valentino. Perché con la sua forma, i suoi colori, e gli sforzi che bisogna fare per ottenerla, è la dimostrazione più palese dell’amore che una persona può provare per l’altra. E’ conosciuta nel mondo con nomi davvero esilaranti e non sempre eleganti, ma è davvero qualcosa di speciale.

Se siete intenzionati a regalarla a San Valentino alla persona amata, è bene che per trovare la pianta dei baci contattiate per tempo un rivenditore: si tratta di una pianta tropicale non facilissima da trovare da noi. Bisogna essere fortunati ed avere dei buoni contatti con vivaisti specializzati, altrimenti l’unica soluzione è cercare online. In tutta onestà, difficilmente regaleremmo la psychotria elata come fiore reciso. Ci sembrerebbe uno spreco immenso di un esemplare davvero interessante da possedere. Ma di sicuro la regaleremmo come pianta intera da coltivare. Viviamo in zone temperate nelle quali con un po’ di attenzione, esemplari come la pianta dei baci possono essere coltivati senza tantissimi problemi.

Volete quindi stupire la persona amata? Procedete senza indugio nel regalarle questa pianta. Potrò fantasticare, osservando il fiore, sui vostri di baci.

Photo Credit | IROZ – CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.