Piante da appartamento, quali sono gli errori da non fare

di gianni puglisi

Le piante da appartamento non solo un angolo di verde nelle nostre case, sono un elemento d’arredo. È questa visione (errata) che spesso ci fa cadere in errori enormi che portano alla morte o alla sofferenza della pianta stessa. Prima di tutto ricordiamo che le nostre piantine non sono oggetti e non sono soprammobili, hanno bisogno di cure e ogni specie ha probabilmente necessità diverse.

Quali sono gli errori più comuni? Non vanno mai posizionate dove stanno bene esteticamente, ma dove stanno bene in termini di salute: hanno quindi bisogno di luce, ma la maggior parte non di luce diretta. Devono quindi stare in stanze luminose ma non dietro vetri esposti al sole o sotto lampade molto forti.

Le piante d’appartamento spesso soffrono il caldo e il freddo troppo rigido: non deve mai esserci un clima con temperature sotto i 15 gradi e sopra i 23. Se avete il riscaldamento a pavimento, sollevatele da terra. L’annaffiatura deve essere costante e non eccessiva: evitate i ristagni di acqua nei sottovasi che tendono a far marcire le radici e usate acqua a temperatura ambiente, possibilmente senza disinfettante o cloro.

Se vi assentate da casa, affidate le vostre piante a un amico o un vicino: non dovete spostarle, sono loro che devono venire dalle vostre amiche. Questa ovviamente è la soluzione migliore, così non vengono mosse dal loro habitat. Altrimenti, se è giusto il tempo di un weekend, posizionatele in una stanza dove le persiane non saranno chiuse e utilizzate un dosatore (carota) per l’irrigazione.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.