La Zinnia: la pianta dai fiori coloratissimi

di gianni puglisi

Spread the love

La Zinnia è una pianta della famiglia delle Asteracee, il cui nome scientifico è Zinnia elegans, originaria del Messico e dell’America Centrale; il genere Zinnia conta 20 specie di piante erbacee e fruttifere, sia annuali che perenni, particolarmente adatte per produrre fiori da recidere, per le aiuole e per le bordure, perché può raggiungere un’altezza di 80 centimetri per 30 di larghezza.

I fiori della Zinnia sono semplici o doppi a forma di margherita, e possono essere di color porpora, gialli, rosa e arancioni; le foglie sono verdi scure e di forma ovale. Le varietà più conosciute di Zinnia sono la Canary Bird, dai fiori giallo limone, la Exquisite, dai fiori rosa con il cuore scarlatto, la Polar Bear, con i fiori bianchi e la Pink Ruffles che produce fiori di color rosa acceso.

L’esposizione ideale delle Zinnia è in pieno sole, anche se sopporta alcune ore d’ombra, mentre proprio non tollera i freddo; il periodo migliore per la messa a dimora di questa pianta è tra aprile e maggio, e al momento della scelta della posizione, prediligete luoghi ben ventilati per evitare l’insorgenza di muffe. Dal punto di vista parassitario, la Zinnia è soggetta all’invasione dell’iodio, un fungo bianco di consistenza farinosa che si deposita sulle foglie, e della cocciniglia.

La moltiplicazione della Zinnia avviene per semina in marzo-aprile; il terreno ideale deve essere molto fertile, ma riesce a crescere anche nei normali terreni da giardino, purché ben concimati. La Zinnia non richiede un’annaffiatura eccessiva: basta bagnarla regolarmente, aspettando che il terreno sia ben asciutto tra un’annaffiatura e l’altra.. La potatura deve essere effettuata cimando le piante giovani per indurre la crescita di rami fioriferi.

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.