Amaranto, pianta da seminare a febbraio

di Valentina

L’amaranto è una pianta speciale da coltivare. Perfetta per ogni orto è in grado di dare vita ad una fioritura davvero interessante. Parliamo di uno pseudo cereale che può trovare ampio spazio nelle nostre cucine.

Si tratta di una erbacea annuale che ha origine in Sudamerica. Al genere amaranthus appartengono molte specie. Alcune di esse, come avrete capito sono commestibili e soprattutto in passato venivano coltivate appositamente per l’alimentazione. Accade anche oggi, soprattutto per dare alle persone affette da celiachia una sorta di cereale alternativo ma senza glutine. La pianta di amaranto ha un portamento eretto ed è caratterizzata da fusti particolarmente ramificati che possono arrivate a raggiungere anche il metro di altezza.

Essa è inoltre caratterizzata da foglie grandi,ovali e lanceolate di solito di colore verde scuro, anche se in alcune varietà appaiono essere rosse o porpora. I suoi fiori rimangono al massimo del loro splendore per tutta l’estate, fino a che non arrivano i primi freddi. Questi hanno un aspetto piumoso e allungato, di colore rosso o arancio e contengono moltissimi semini scuri. Se volete coltivare l’amaranto potete farlo sia in giardino, dove si mostrano perfette per aiuole e bordure, o in vaso, ed in quel caso è consigliato sfruttare il loro effetto pendente magari costruendo dei piccoli giardini pensili.

La semina perfetta avviene a marzo-aprile.Ad ogni modo va ricordato che l’amaranto preferisce una posizione soleggiata e riparata dai forti venti e che può sopportare sì per un po’ il clima secco, anche se sarebbe preferibile che fossero sottoposti ad una innaffiatura regolare, accertandosi tra una e l’altra che il terreno sia ben asciutto. Il terreno più adatto alla coltivazione è quello sciolto, ben drenato, e sabbioso. Della pomice da mescolare al terreno non è una cattiva idea.
Per ciò che concerne la concimazione essa va somministrata nei mesi primaverili ogni 15-20 giorni: una formulazione liquida da mescolare all’acqua delle irrigazioni va benissimo.

Photo Credits | rickyd / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.