Lavori di agosto: punto della situazione in giardino

di Valentina

Agosto è il mese estivo e caldo per eccellenza e soprattutto in questo periodo, la necessità di eseguire determinati lavori in giardino si fa pressante e necessaria affinché ogni suo elemento possa rendere il 100% delle sue capacità. E bearci con fiori, colori e profumi inebrianti. Facciamo il punto della situazione, riassumendo ciò che è necessario fare per avere uno spazio verde ben curato.

Prima di tutto, se il vostro prato lo richiede è bene dare una sfoltita. Perché anche se l’erba potrebbe avere difficoltà a causa delle siccità prorompente, alcune piante infestanti ed autoctone potrebbero essere comunque cresciute ed aver raggiunto livelli inaccettabili di crescita. Fatto questo, potete dedicarvi alla messa a dimora in piena terra dei bulbi di narciso, di croco e colchico. Inoltre, in attesa della nuova stagione, potete iniziare a preparare le aiuole ed i buchi per le piante da mettere a dimora in autunno. E’ possibile piantare in questo periodo, i bulbi delle amaryllis, attualmente in riposo vegetativo.

Cosa dire poi dei lavori di riproduzione? Agosto è il mese ideale per preparare le talee delle piante sempreverdi e degli arbusti da fiore. Qualche nome? erica, hybiscus, ortensia e rose. Anche il rododendro può essere riprodotto per talea in questo mese.  Si possono dividere con l’arrivo della sera ed una temperatura meno alta i ceppi delle specie erbacee a fioritura precoce come l’iberis.

In quanto alla manutenzione dei componenti del giardino, è questo il periodo ottimale per le cimature dei rampicanti sempreverdi come l’edera, il caprifoglio ed il gelsomino, e anche per la potatura dei rosai rampicanti non rifiorenti. Se ne hanno necessità è possibile ritoccare gli alberi e gli arbusti sfioriti per svecchiare un tantino la chioma. Si possono ritoccare anche le siepi, con potature molto leggere.

Piccolo consiglio: fate particolare attenzione ad agosto agli attacchi della cocciniglia e dell’oziorinco. Quest’ultimo gradisce in particolare l’alloro e la fotinia, il rododendro, l’azalea e le ortensie.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.