Natale 2012, accesi gli alberi di Natale in tutta Italia

di gianni puglisi

Spread the love

E’ ufficialmente iniziato il periodo di Natale: ieri in tutta Italia e, quasi in tutto il mondo, sono stati accesi gli alberi di Natale. Il più famoso di questi è senza dubbio quello del Vaticano, e infatti, nei giorni scorsi vi avevamo anticipato che quest’anno l’abete che fino alle fine delle feste stazionerà a Piazza San Pietro proviene dal Molise: si tratta di un imponente abete bianco di 24 metri accanto al quale è stato istallato il presepe offerto dalla Basilicata, il cui paesaggio riproduce i Sassi di Matera.

Sempre rimanendo a Roma, non può mancare il tradizionale albero di Natale di piazza Venezia, anch’esso acceso ieri durante la festa dell’Immacolata: quest’anno si tratta di un abete di 30 metri proveniente da Andalo, in Trentino.

Ieri le luci dell’albero si sono accese anche a Milano, in piazza Duomo; si tratta di un albero molto particolare, in quanto alla base è stato riprodotto un grande orologio illuminato; l’abete è adornato con 40mila lampadine a basso consumo. Anche Firenze ha il suo albero di Natale, istallato in piazza del Duomo, così come Genova che ha il suo albero in piazza De Ferrari, donato alla città dalla Val di Fiemme: si tratta di un abete rosso alto 16 metri. Record per l’albero di Natale di Ravenna: è quello più alto del mondo che, con i suoi 165 metri batte quello di Città del Messico alto “solo” 91 metri.

Se a Ravenna si trova l’albero più alto del mondo, quello più alto d’Europa è a Parigi sulla Place de la Concorde: misura infatti 35 metri; 30, invece, sono i metri dell’abete di Strasburgo.

Spostandosi in America, ieri il presidente Barack Obama ha acceso l’albero di Natale allestito davanti alla Casa Bianca. Insomma: è proprio il caso di dire che il periodo delle festività natalizie è ufficialmente iniziato in tutto il mondo.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.