Rose: osservare le foglie per scoprire le carenze

di Giulia Tarroni

Le foglie delle piante sono lo specchio della sua salute: fermatevi ad osservarle e scoprirete come spesso alcune patologie o carenze si possano manifestare proprio attraverso colorazione o secchezza o scarsa fioritura delle stesse. Ma come si manifestano queste carenze? Ecco un piccolo vademecum delle carenze e delle patologie delle foglie collegate più diffuse tra le rose del nostro giardino.

  • Se notate le foglie decolorate ed ingiallite, con una scarsa fioritura e con fiori di colore slavato, senza dubbio potrebbe mancare azoto alle vostre rose;
  • Se invece le fogli hanno una colorazione bronzo e violacea delle foglie, con scarso accrescimento di foglie e rami: la carenza in questo caso è del fosforo;
  • E se notate una secchezza del margine delle foglie ed i fiori mostrano una scarsa colorazione e sono di dimensioni ridotte? Allora ecco che la mancanza è del potassio e dovrete utilizzare un fertilizzante idoneo;
  • Se foglie basali ingialliscono nella zona della nervatura centrale e disseccano rapidamente ,con loro precoce distacco, la mancanza è del Magnesio;
  • Invece ecco che se le foglie si opacizzano e si piegano verso il basso, la mancanza della rosa potrebbe essere di calcio;
  • Infine gli ingiallimenti progressivi dagli apici della foglia fino al basso della stessa,con disseccamento delle foglie  senza apparente motivo, con una fioritura molto scarsa, è il chiaro segnale di una mancanza di ferro. Provvedete anche in tal caso con un fertilizzante idoneo!

E voi cari lettori avete per caso notato alcune di questi sintomi nelle foglie delle vostre rose?

Foto credits: Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.